Investe una lupa e non si ferma lasciandola morire, multa da 85 euro. La rabbia delle associazioni

L'episodio è avvenuto nel Pesarese. A ricostruire quanto accaduto gli stessi carabinieri che hanno multato l'uomo per per non essersi fermato

Domenica 3 Ottobre 2021 di Remo Sabatini
Un lupo italiano selvaggio (immag repertorio Remo Sabatini)

Quanto vale la vita di un lupo? Questa la domanda che si sono posti animalisti e associazioni a seguito della vicenda che ha visto coinvolto un automobilista che ha investito un lupo lasciandolo mezzo morto in mezzo alla strada, multato per 85 euro. L'episodio, avvenuto a Mercatello sul Metauro, nel Pesarese, sta facendo discutere. Il conducente del mezzo, va precisato, non è stato multato per l'investimento inconsapevole ma per non essersi nemmeno fermato per chiamare i soccorsi continuando per la sua strada.

Cavallo incornato e ucciso durante la corrida: Maximo era appena entrato nella piazza de toros

A ricostruire quanto accaduto, gli stessi carabinieri che, con una nota, diffusa da Il Resto del Carlino, hanno spiegato: "Due esemplari di lupo avevano probabilmente da poco raggiunto il fiume Merauro all'altezza di Mercatello del Merauro, alla ricerca di acqua per abbeverarsi". Poi, l'impatto: "L'attraversamento della vicina strada statale 73 bis è risultato fatale per uno di loro". Quell'uno di loro era una lupa adulta di circa 30 chilogrammi che, stando a quanto ricostruito e complice il buio, a seguito del violento impatto con l'auto, sarebbe morta sul colpo.

Dopo l'incidente e scomparsa l'auto, a rinvenire la lupa erano stati alcuni passanti che, stavolta, avevano chiamato immediatamente il 112. Da qui l'arrivo degli uomini del CRAS, il Centro Recupero Animali Selvatici che però non avevano potuto fare altro che constatare la morte dell'esemplare. A terra, insieme alla povera lupa, anche un fanale di un'auto con ancora tracce di sangue.

E sarebbe stato proprio grazie a quel fanale consegnato ai carabinieri che sarebbe stato possibile rintracciare il conducente che nel frattempo, aveva portato la propria automobile in una officina del posto per la necessaria riparazione. Da qui, l'elevazione della sanzione prevista dal Codice della Strada che, all'art. 189 c.9 bis recita: "Le persone coinvolte in un incidente con danno a uno o più animali d'affezione, da reddito o protetti, devono porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso". Del compagno della lupa investita, al momento non v'è traccia.

Ultimo aggiornamento: 19:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA