Lanciato da un'auto in corsa a Napoli, ora Billy ha una nuova famiglia

di Giuseppe Crimaldi

0
  • 448
Era stato scaraventato da un'auto in corsa, abbandonato al suo destino da chi - dopo averlo cresciuto per sei mesi - poi improvvisamente pensava di disfarsene nel peggiore dei modi. Billy - così lo avevano ribattezzato i salvatori che la sera del primo settembre di lui si erano presi cura, salvandolo da morte sicura sulla collina dei Camaldoli, a Napoli - adesso ha una nuova casa e, soprattutto l'amore che gli è mancato da quando è venuto al mondo: Annalisa e Leonardo sono stati tra i primi a contattare il Mattino che aveva lanciato un appello per l'adozione del cuore.

Ed è a questa  coppia di abruzzesi dal cuore d'oro che è andato il piccolo Billy. Adozione del cuore, anche perché i nuovi «genitori» di Billy hanno compiuto una scelta di immensa generosità volendo ricordare così anche il loro cagnolino Pisolo, volato sul Ponte dell'Arcobaleno qualche tempo fa: già, perché Billy gli somiglia tanto. Nella bella casa a L'Aquila adesso Billy trova finalmente l'affetto, le coccole, e soprattutto una nuova esistenza di dignità che altri uomini (ma definirli tali è forse un insulto) gli avevano negato. 
Lunedì 16 Settembre 2019, 12:14 - Ultimo aggiornamento: 16-09-2019 12:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP