Lo strano caso del leone marino che non vuole tornare nell'oceano: salvato dopo quattro giorni

Leone marino scappa in città e non vuole tornare nell'oceano: salvato dopo quattro giorni
Un leone marino è finalmente tornato in mare dopo aver passato quattro giorni sulla terraferma, disidratato e affamato. L'animale è stato avvistato per la prima volta il 31 agosto, mentre scorrazzava in strada a Sitka, nel sud-est dell'Alaska. Polizia, pompieri e diversi volontari hanno tentato per giorni di riportare l'otaria nell'oceano, ma l'animale si è opposto, rendendo vani i tentativi dei soccorritori.



L'animale si è poi nascosto nei boschi, così i soccorritori hanno deciso di lasciarlo in pace per un giorno, in modo tale da concedergli il tempo di riposare. Quando i soccorsi sono ripresi, tuttavia, è stato evidente che non c'era modo di convincere il leone marino a tornare in acqua ed è stata presa una decisione estrema. Un veterinario della National Oceanic and Atmospheric Administration ha addormentato l'animale con un sedativo, permettendo così ai soccorritori di avvicinarsi e trasportarlo in mare con l'ausilio di una scavatrice.

Prima di essere rimesso in acqua, l'otaria ha ricevuto le cure necessarie ed è apparsa subito in splendida forma: si è gettata, infatti, immediatamente su un pesce divorandolo in pochi secondi. Un lieto fine per la storia del leone marino che si era preso qualche giorno di vacanza dall'oceano.
Giovedì 6 Settembre 2018, 18:03 - Ultimo aggiornamento: 06-09-2018 18:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP