Sudafrica, il governo vieta di allevare leoni per la caccia

Lunedì 3 Maggio 2021
Sudafrica, il governo vieta di allevare leoni per la caccia

I leoni vengono allevati per essere cacciati e venduti a pezzi. Ecco perché in Sudafrica stanno studiando una legge per vietare gli allevamenti di leoni da usare come prede per i cacciatori in favore di un'esperienza di caccia che sia «più autentica», con animali allo stato selvatico e non in cattività. 

La decisione è stata presa su indicazioni di un comitato di esperti, che dovrà formulare pareri anche sui controversi allevamenti anche di elefanti, rinoceronti e leopardi, usati per la caccia ma anche per il mercato degli animali domestici. Dobbiamo fermare e abolire la domesticazione dei leoni attraverso l'allevamento.

Orsi rinchiusi nella gabbia dello zoo bulgaro. Le tristi immagini riprese dalle associazioni: «Liberateli»

«Non vogliamo allevamenti in cattività, la caccia in cattività, la vendita come animali da compagnia dei cuccioli», ha detto in conferenza stampa la ministra sudafricana all'Ambiente, Barbara Creecy. Una decisione, quella del governo di Pretoria, che si scontra con la ricca lobby degli allevamenti di grandi animali africani. Tuttavia, ha assicurato Creecy, il provvedimento non intende mettere in discussione la caccia, altra industria che porta grandi introiti: «La caccia legale e regolamentata delle specie iconiche, secondo precise regole ambientali, continuerà ad essere permessa», ha detto.

Ultimo aggiornamento: 4 Maggio, 08:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA