Lido Conchiglie, una tartaruga depone 105 uova. Il “nido” è in pericolo: l'Aeronautica lo mette al sicuro

Venerdì 2 Luglio 2021
Lido Conchiglie, una tartaruga depone 105 uova. Il “nido” è in pericolo: l'Aeronautica lo mette al sicuro

Una tartaruga  ha atteso la notte e scelto poi la spiaggia di Lido Conchiglie per deporre le uova. Si tratta dell’arenile del distaccamento dell’Aeronautica Militare, anche se a notare per primi la Caretta Caretta raggiungere la riva sono stati alcuni ragazzi ieri sera, verso le 22.30. Grazie alla tempestiva segnalazione dei militari dell’Arma Azzurra presenti sul posto, la Capitaneria di Porto di Gallipoli ha prontamente allertato gli operatori del Centro recupero tartarughe marine di Calimera che sono arrivati mentre la tartaruga era ancora in deposizione. Ciò ha permesso di individuare subito la posizione della camera delle uova, vicino al bagnasciuga, costringendo gli operatori a trasferire il nido in una posizione più sicura. All’interno del nido erano presenti 105 uova.

 

Il colonnello Filippo Nannelli, Comandante del 61° Stormo di Galatina, ha espresso grande soddisfazione per «aver contribuito a salvaguardare una specie protetta. Ringrazio pertanto il personale del Lido che, dimostrando sempre la massima attenzione e sensibilità al rispetto dell’ambiente, si è immediatamente attivato per allertare gli organi preposti alla tutela e alla protezione della tartaruga e del suo nido”. Il col. Nannelli ha concluso con un messaggio di speranza: “Siamo orgogliosi di poter ospitare un sito di nidificazione per una specie in via di estinzione e ci auguriamo che questo evento rappresenti un auspicio di rinascita per questa terra e per tutta la comunità salentina».

Il Distaccamento Straordinario di Lido Conchiglie dipende dal 61° Stormo di Galatina, scuola di volo internazionale dell’Aeronautica Militare. La finalità del Distaccamento è quella di assicurare il regolare svolgimento delle attività e dei corsi di sopravvivenza in mare per i piloti, allievi e istruttori, assegnati al Reparto aeronautico salentino. In seconda battuta le strutture del lido vengono utilizzate per valorizzare lo spirito di corpo, la coesione della compagine militare e il senso di appartenenza all’Arma Azzurra attraverso una concreta attività di promozione umana e sociale a favore del personale militare, civile e dei rispettivi familiari e, come accaduto in questo caso, anche a salvaguardare l’ecosistema e il territorio circostante.

Per il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, «è una notizia eccezionale, anche quest'anno Gallipoli ha l’onore di ospitare un nido di tartaruga».

La tartaruga comune o tartaruga caretta (caretta caretta) è la tartaruga marina più comune del mar Mediterraneo. È diffusa in molti mari del mondo ma è fortemente minacciata in tutto il bacino del Mediterraneo ed è considerata una specie protetta in via di estinzione.

 

 

Ultimo aggiornamento: 22:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA