Lo sapevi?
La mappa delle carezze per Fido e Felix: cliccaci sopra e scoprirai che...

ARTICOLI CORRELATI
Iniziamo dal gatto. Tutti voi che dividete la vita con Felix sapete che ci sono precise parti del corpo che durante le coccole bisogna assolutamente evitare per non rischiare morsi e graffi.

Questa mappa delle carezze di Petpassion è utile a chi ha un cane e intende rapportarsi anche con un gatto o a tutti i gattofili che non hanno mai avuto un gatto e si accingono ad adottarne uno.



È scritta in inglese ma si capisce facilmente:

Meh: secondo l'umore e il carattere del gatto (se non si possiedono ancora le doti interpretative del linguaggio gattesco, meglio lasciar perdere);

F**k You: la zona che, se accarezzata, farebbe arrabbiare anche il Gatto con gli Stivali;

Definitely not: meglio lasciar perdere; se il gatto è rilassato e pacifico potete provate a infilere il dito dentro i cuscinetti delle zampe posteriori: se il micio apprezza lo scoprirete subito;

Hell Yes: graffio/morso sicuro al 99%;

Nope: no;

Not bad: ok, ora si comincia a ragionare;

Awesome: via libera; zona in cui le carezze e i grattini sono molto apprezzati.



E veniamo al cane. Forse non pochi si stupiranno nello scoprire che uno dei punti che più spesso accarezziamo è proprio quello che, non solo non provoca piacere, ma addirittura infastidice maggiormente i cani: la testa! Infatti, accarezzare un cane sulla testa, fra le orecchie, sul collo e sulla groppa, comunica autorevolezza e dominanza, cose che non tutti i cani sono disposti ad accettare.

Così, date uno sguardo alla mappa della gallery dedicata a Fido. Accarezzarlo nelle zone indicate nell’immagine, lo renderà molto più felice…

Ma soprattutto ci consentirà di evitare spiacevoli (e giustificate) reazioni da parte dei cani che non conosciamo e che ci fermiamo a coccolare per strada.
Lunedì 22 Settembre 2014, 19:16 - Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 01:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP