Orsetto affamato “assalta” un'abitazione nella notte. «Sentivo battere sulla vetrata, ho lanciato petardi»

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Manlio Biancone
Orsetto affamato assalta un'abitazione nella notte. «Sentivo battere sulla vetrata, ho lanciato petardi»

Incredibile quello che dopo la mezzanotte è successo nel paese di Carrito, una frazione di Ortona dei Marsi, in provincia dell'Aquila. Un orso bruno di medie dimensioni ha fatto il giro del paese, probabilmente in cerca di cibo e poi ha cercato di entrare in un’abitazione forzando una vetrata. Questo il racconto di Maurizio, il proprietario della casa, che impaurito per quello che stava accadendo ha lanciato alcuni petardi in aria nel tentativo di far allontanare l’animale.

Abruzzo, inseguono mamma orsa e 4 cuccioli per fare i video: animali terrorizzati, ira social

Il direttore del Parco nazionale d’Abruzzo Luciano Sammarone dice: «Sì, mi è arrivata la notizia. Ho una chat dove si dice dell’orso che si aggirava intorno a un’abitazione a Carrito, ma non conosco i particolari, i guardiaparco pensano che forse la casa non sia abitata. Ma non voglio certo smentire il racconto del residente. Si dovrebbe trattare di uno dei quattro cuccioli dell’orsa Amarena, il più vivace quello che nei giorni scorsi si aggirava nelle strade di Celano. Lo stesso che ha preso d’assalto il pollaio a Venere di Pescina».
Forse perché disorientato, affamato o perché attirato dall’odore di cibo o di qualche rifiuto, il plantigrado ha cercato di sfondare la vetrata dell’abitazione attirando l’attenzione del proprietario. «Stavo dormendo – ha raccontato l’uomo a un giornale on line – quando ho sentito battere l’orso sulla vetrata nel tentativo di sfondarla. Ho visto che voleva entrare, sono rimasto scioccato. Se ci fosse riuscito, le conseguenze sarebbero state inimmaginabili».

Abruzzo, mamma orsa e quattro cuccioli si svegliano dal letargo: avvistati mentre attraversano l'autostrada

Il sindaco del paese, Manfredo Eramo, ammette: «Non sono in paese e non sono stato ancora informato dell’accaduto, ma a Carrito l’orso che si aggira per le strade durante la notte ormai è una consuetudine. Gli abitanti si sono un po’ abituati». Intanto il direttore del Parco, oltre a rassicurare gli abitanti che i guardiaparco sono in continua allerta, ha approfittato per ricordare che si sta lavorando non solo per salvaguardare l’orso ma anche le persone. «È per questo che la direzione, dopo quello che è accaduto in autostrada con l’orsa Amarena che ha attraversato con i suoi cuccioli le corsie, ha deciso di intervenire per la sicurezza degli automobilisti ma anche per la salvaguardia della fauna. In questi giorni sull’autostrada A25 - conclude Sammarone - nel territorio di Carrito per un chilometro e mezzo, in accordo con la stessa Strada dei Parchi, si è provveduto ad installare reti elettrificate sui punti maggiormente interessati dagli attraversamenti, in modo da contenere nell’immediato il problema senza arrecare danno alcuno all’orso e agli animali selvatici». 

Ultimo aggiornamento: 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA