Gli orsi polari del gelido Artico, costretti al caldo soffocante dello zoo in Puglia: è polemica

Gli orsi polari del gelido Artico, costretti al caldo soffocante dello zoo in Puglia: è polemica
ARTICOLI CORRELATI
di Remo Sabatini

Le temperature record, registrate nelle ultime settimane anche nel nostro Paese, continuano a farsi sentire con picchi di calore mai raggiunti da tempo immemore. A rischio, secondo le indicazioni del Ministero della Salute, anziani e bambini. Persino gli animali, cercano refrigerio sulle alture. Così, fa discutere e non poco, il caso degli orsi polari detenuti in un parco zoo in Puglia.

L'orso M49 si sposta verso l'Alto Adige: allertata la Forestale della provincia di Bolzano

Incursione degli orsi in paese, i carabinieri sulle tracce di Gemma
 




Dal gelido Artico, dove la specie vive da sempre, al caldo soffocante del recinto di Fasano, il passo non è stato affatto breve. Eppure, come dimostrano le polemiche, rinfocolate di volta in volta da animalisti e comuni visitatori e suffragato da immagini come quelle pubblicate su You Tube da MySweetBaby, quegli orsi continuano ad essere ospiti di una terra che non ha nulla a che vedere con il loro habitat e che nemmeno il piatto di orecchiette più riuscito, potrebbe in qualche modo compensare.

E allora, nonostante la gioia inconsapevole dei bambini, raccontata dai genitori nei commenti rilasciati sulle pagine del web dedicate, ci si continua a chiedere se il prezzo che pagano quegli orsi, non sia troppo alto. Vagare in un'area così palesemente ristretta, nonostante gli spruzzi di fontanelle e le piscine colorate, può sostituire il gelo dei quali necessitano? Animali solitari, che in natura percorrono distanze inconcepibili per l'uomo, devono accontentarsi di un ghiacciolo? Pressochè impossibile elencare tutti i commenti rilasciati da chi ha visitato l'area espositiva. Così come la ragione che li ha portati lì. A pochi passi da loro, dietro una vetrata piena di flash degli smartphone, un gorilla solitario non sa più cosa sia il tempo. Si chiama Riù. Ma questa, è un'altra storia.
Giovedì 15 Agosto 2019, 18:01 - Ultimo aggiornamento: 15-08-2019 23:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-08-16 14:44:51
Permettere a comuni e istituzioni italiche il mantenimento di animali, é la cosa piú astrusa che si possa fare, icompetenza e demenziale capacitá di inendere e volere, quando non son capaci di aiutare le persone umane,cosa se ne fanno di animali, e pure feroci?
2019-08-16 13:47:33
Come nel film di zalone. Questa e galera.

QUICKMAP