Scanno, insegue un orso con la macchina in centro città: «Io ti schiaffo sotto». Ira delle associazioni

Mercoledì 25 Agosto 2021 di Remo Sabatini
L'orsa inseguita per le vie del centro città (immag e video diffusi da Gran Sasso lago di Campotosto e Monti della Laga su Fb)

"Io ti schiaffo sotto". Questo l'incredibile commento pronunciato dell'ignoto conducente della vettura che, un paio di giorni fa, si è reso protagonista di un insensato quanto pericoloso inseguimento ai danni di un orso bruno marsicano. Teatro del folle episodio, come riportato sui social dall'organizzazione Gran Sasso lago di Campotosto e Monti della Laga che ha diffuso le immagini, Scanno, uno dei borghi abruzzesi più belli situato a ridosso del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

L’orso marsicano torna a San Donato, escursione notturna tra i vicoli del centro storico

Nel filmato, ripreso dallo stesso protagonista dell'insensato gesto, si vede chiaramente un orso, probabilmente Gemma, vecchia conoscenza della cittadina, inseguito dell'automobile lungo le strade del centro. Poi, dopo una breve fuga e l'incredibile commento dell'inseguitore, l'orso rallenta fino a quasi fermarsi. Probabilmente sfinito e impaurito, l'orso sembra indeciso sul da farsi. A quel punto, invece di desistere, l'uomo continua a tampinarlo e si avvicina tanto che quasi arriva ad urtarlo. Infine, raggiunto un incrocio trafficato, il filmato si interrompe. Inutile sottolineare le reazioni che, inevitabilmente l'episodio ha suscitato. Inseguire un animale selvaggio, orso o lupo che sia, è sempre sbagliato e può rivelarsi molto pericoloso per l'incolumità di tutti. "Non abbiamo parole, ha commentato sui social un portavoce dall'organizzazione che ha diffuso le immagini. Speriamo di identificare i responsabili molto presto".

Ultimo aggiornamento: 14:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA