Dai servizi veterinari pubblici arriva il patentino per la perfetta gestione degli amici a 4 zampe

Giovedì 16 Settembre 2021
Dai servizi veterinari pubblici arriva il patentino per la perfetta gestione degli amici a 4 zampe

Gestire cani e gatti nella giusta maniera non è affatto semplice e non tutti i padroni degli amici a quattro zampe conoscono veramente le regole per la loro gestione. Arriva ora un patentino che, dopo un percorso formativo con esame finale organizzato dai Comuni congiuntamente con il Servizio veterinario pubblico, attesta le dovute competenze.

Trapani, bambino di 10 anni azzannato al viso da un rottweiler mentre gioca con il nonno

Ma come funziona il conseguimento del patentino? E a chi può essere utile? Mylav, - laboratorio di analisi veterinarie privato con un'esperienza ventennale a servizio di medici veterinari, liberi professionisti, di tutta Italia - per sensibilizzare sull'importanza di una gestione consapevole del cane, anche in ottica di scongiurare eventuali abbandoni, criticità e problematiche varie, vuole fare il punto sul patentino per proprietari, strumento utile anche per coloro che non si trovano alla loro prima esperienza e che non vogliono arrivare ad essere obbligati a farlo per un cane che, se gestito male, diventa critico. «Quasi tutti amiamo i cani e quasi tutti ne vorremmo uno nella nostra vita, ma siamo sicuri di conoscere tutte le regole base per gestire il nostro animale al meglio? - si chiedono da Mylav - I proprietari di cani, e non per forza alla prima esperienza, spesso interagiscono in modo non corretto con i propri animali, magari per mancanza di competenze adeguate sui comportamenti, bisogni fisiologici, comunicativi o anche medici. A cosa può portare questa carenza cognitiva? A difficoltà di interazione e, nel peggiore dei casi, a problematiche anche serie. Proprio per questo le possibilità di formazione possono essere tante, che sia il documentarsi con un libro o fare una visita veterinaria pre-adozione o seguire dei corsi di formazione, l'importante è comunque acquisire conoscenze per una corretta relazione tra il cane e il suo proprietario e consentire una perfetta integrazione dell'animale nel suo contesto familiare e sociale».

I vigili urbani trovano una famiglia per la cagnolina Kira

Il patentino per cani, può essere proprio uno di questi strumenti per formarsi: questo viene rilasciato ai proprietari (o anche a coloro che intendono divenirlo) al termine di un percorso di formazione della durata quattro o cinque lezioni che si conclude con un test di verifica finale. Il patentino può essere anche ottenuto su base volontaria per tutti coloro che si rendono conto di non avere sufficienti competenze per prendersi cura di un cane.

Tra gli argomenti trattati durante i corsi vi può essere lo sviluppo comportamentale in relazione alle diverse fasi della vita (da cucciolo a cane anziano), il benessere del cane, la comunicazione intra ed extra specifica, la comunicazione olfattiva, acustica e visiva, la relazione uomo -cane e gli errori di comunicazione, come prevenire l'aggressività e i problemi di comportamento , nonché conoscere i doveri e le responsabilità dei proprietari come detentori da un punto di vista normativo. 

Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA