Pipistrelli, 30 “Bat boxes” a Fiumicino contro le zanzare: «Riducono insetti dannosi senza inquinare»

Martedì 25 Maggio 2021
Pipistrelli, 30 Bat boxes a Fiumicino contro le zanzare: «Riducono insetti dannosi senza inquinare»

Fiumicino fa scendere in campo 30 «Bat boxes» su tutto il territorio per contrastare le zanzare. È partito oggi nel parco pubblico di Villa Guglielmi ad Isola Sacra il progetto di posizionamento di «Bat boxes», seguito dall'Assessorato all'Ambiente. Le bat boxes sono dei piccoli rifugi di legno per pipistrelli, costruiti in modo che questi animali possano trovarvi rifugio durante il giorno, quando riposano, ed effettuare il letargo nei mesi invernali. I pipistrelli infatti sono dei piccoli mammiferi insettivori notturni, che si nutrono soprattutto di zanzare e che quindi possono essere considerati estremamente utili dal punto di vista ambientale, in quanto riducono la popolazione di questi insetti molesti e dannosi per l'uomo, senza inquinare come invece fanno i pesticidi.

«Nell'ambito della riduzione dei pesticidi, quindi, l'ufficio Ambiente scommette su sistemi alternativi ecologici che rispettano il ciclo naturale delle specie», spiega l'assessore all'Ambiente Roberto Cini. «Con l'adozione di questa iniziativa - prosegue - l'Amministrazione sta curando sempre di più l'ambiente al fine di migliorare anche la salute dei cittadini». Complessivamente saranno 30 le bat boxes da installare, così distribuite sul territorio: 3 in via di Tragliatella, 3 in via San Carlo a Palidoro, 3 nel borgo di Testa di Lepre, 3 in via Marcolini a Torrimpietra, 3 nel borgo di Maccarese, 7 nella pineta monumentale di Fregene, 8 a Villa Guglielmi a Fiumicino. «Ricordo - conclude - che i Chirotteri Italiani, a differenza di quelli asiatici, sono protetti dalla legge, perché a rischio di estinzione, e che sono del tutto innocui e soprattutto non pericolosi per l'uomo».

Ultimo aggiornamento: 26 Maggio, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA