Regina Elisabetta, i suoi corgi al funerale: il principe Andrea si ferma ad accarezzarli

Regina Elisabetta, i suoi corgi al funerale: il principe Andrea si ferma ad accarezzarli
Regina Elisabetta, i suoi corgi al funerale: il principe Andrea si ferma ad accarezzarli
Lunedì 19 Settembre 2022, 19:16 - Ultimo agg. 20 Settembre, 11:47
3 Minuti di Lettura

I cani e i cavalli, le due grandi passioni della regina Elisabetta. Non ha sorpreso nessuno, quindi, vedere i suoi corgi e Emma, il suo pony, nel corteo funebre. Sandy e Muick, ora affidati alle cure del principe Andrew, hanno atteso il suo arrivo al Castello di Windsor insieme al loro nuovo padrone, mentre la bara il feretro della regina si spostava. I due giovani cagnolini sono stati un regalo del principe e delle sue figlie nel 2021: insieme hanno assistito al passaggio del suo carro funebre.

Il principe Andrew è stato visto fermarsi ad accarezzare gli amati corgi della regina mentre attendevano la bara. Dalla sua morte a Balmoral i cani sono stati accuditi da Andrew, dall'ex moglie Sarah Ferguson e dalle loro figlie, le principesse Beatrice ed Eugenie.

La regina ha avuto più di 30 corgi nella sua vita: Vulcan è morta di vecchiaia nel 2020, Candy a Balmoral poche settimane prima della monarca a 18 anni. 

A Windsor c'era anche Emma, ​​il fidato destriero della regina. Elisabetta faceva parte della Fell Pony Society e aveva cavalcato ache dopo i 90 anni. Tanto che era stata fotografata mentre cavalcava un altro pony, Balmoral Fern, nel maggio 2020.

 

Perché proprio Andrew? 

Andrew si era unito al resto della famiglia reale camminando direttamente dietro la bara della regina mentre veniva spostata da Westminster Hall all'Abbazia di Westminster. A differenza dei suoi fratelli e del re Carlo III, che indossavano uniformi ufficiali, Andrea indossava un abito per l'occasione. Secondo molti il figlio prediletto della Regina, il duca si è ritirato dalla vita pubblica dopolo scandalo per la sua amicizia con il miliardario Jeffrey Epstein, condannato per abusi sessuali e traffico internazionale di minorenni. La regina lo ha privato di tutti i suoi ruoli militari onorari, incluso quello di colonnello dei granatieri. Tuttavia, si è unito alla sua famiglia in lutto dopo la morte della regina Elisabetta II con fonti che affermano che sarebbe stato «fuori questione» per lui essere escluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA