Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ritrovato Uber, il cane da ricerca scomparso 10 giorni fa. Forse è stato rapito e rilasciato

Giovedì 11 Agosto 2022 di Francesco Colagreco
Ritrovato Uber, il cane da ricerca scomparso 10 giorni fa. Forse è stato rapito e rilasciato

È finalmente è tornato a casa Uber: il cane da ricerca di persone scomparse in addestramento con l'associazione nazionale carabinieri Abruzzo è stato ritrovato la scorsa sera nella zona del parco fluviale di Chieti, vicino Megalò, la stessa dalla quale era sparito una decina di giorni fa. È la sua padrona Lorenza Di Nardo, felicissima, a dare la notizia del ritrovamento del cane, un maschio di nove mesi di razza bloodhound, ringraziando quanti si sono spesi negli ultimi giorni per rintracciare Uber.

Il cane, stanco e denutrito, comunque sta bene, rassicura la padrona. «Nella stessa zona dove Uber aveva fatto perdere le sue tracce lo scorso 28 luglio - scrive in un post su Fb il Servizio Regionale Cinofili Anc Abruzzo - si è rifatto vivo sotto gli occhi di una famiglia, che stava allietando la calura estiva in compagnia di amici con tanto di barbecue. Cosa veramente abbia passato in questi 10 giorni Uber, realmente solo lui lo può sapere, noi abbiamo supposto diverse ipotesi. Di fatto quella zona è stata bonificata da più volontari per ore ed ore, di giorno e di notte, abbiamo, ipotizzato che fosse stato prelevato da chicchessia, forse ci sbagliamo o forse no, e se così fosse, se la nostra ipotesi non è stata poi campata per aria, ciò vuol dire che chi ha braccato Uber si è sentito a sua volta braccato, e lo ha rilasciato. La verità non la sapremmo mai, ma confidiamo nel fatto che se ora è tra le braccia di Lorenza il merito è tutto vostro.Vostro inteso come comunità di divulgazione, non lo avremmo mai immaginato ma i vari post hanno raggiunto cifre impressionanti, visualizzazioni infinite e condivisioni da tutta Italia. Davvero grazie a tutti».

Ultimo aggiornamento: 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA