Strage di gatti a Torre del Greco: ucciso anche Cecatone, gatto orbo mascotte della colonia

Domenica 12 Gennaio 2020 di Francesca Mari
Strage di gatti, forse uccisi con il veleno: otto mancano all’appello, trovati quattro corpi senza vita. Ancora una strage di gatti in via Lamaria dove la tutrice della colonia di zona Raffaella Salmace ha trovato quattro gatti morti e ha allertato i carabinieri. Della colonia, però, mancano ben otto gatti che non si trovano per cui la paura è che possa trattarsi di una vera e propria strage, già verificatasi in passato e che sembra non arrestarsi.

LEGGI ANCHE Cani in fuga per i botti a Napoli

I volontari hanno allertato i carabinieri e i vigili che sono accorsi sul posto, ma alcune carcasse sono ancora lì in attesa dell’arrivo degli operatori Asl che le  portino all’Istituto Zooprofilattico per scoprire le cause del decesso. Tra i gatti uccisi anche Cecatone, la mascotte della colonia chiamato così perché orbo.

LEGGI ANCHE Animali, un cane allunga la vita

«Sono stati trovati due corpi  nelle campagne (pare poi seppelliti dai contadini) - dicono i volontari - una gatta femmina trovata in un garage in cui si rifugiava con la schiuma alla bocca e Cecatone, così chiamato perché aveva un solo occhio, appartenente alla colonia della signora Salmace». Tra i gatti scomparsi anche una mamma gatta con tre cuccioli. Poiché non è la prima volta che in zona si verifichino queste morti misteriose i volontari chiedono aiuto alle istituzioni affinché si trovino i colpevoli.  Ultimo aggiornamento: 19:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA