Una tigre in via di estinzione muore per complicazioni legate all'inseminazione artificiale

Mercoledì 10 Marzo 2021 di Marta Ferraro
Una tigre in via di estinzione muore per complicazioni legate all'inseminazione artificiale

Una tigre dell'Amur di nove anni di nome Savelii è morta al Cheyenne Mountain Zoo, Colorado Springs, USA, dopo che una procedura di inseminazione artificiale è andata male, secondo quanto ha reso pubblico Bob Chastain, direttore dello zoo sul sito istituzionale del parco.

Prima di ricorrere a questo intervento, gli specialisti hanno atteso per mesi che Savelii e un maschio di nome Chewy riuscissero a riprodursi in maniera naturale. «Quando questi sforzi [...] sono falliti, abbiamo deciso di tentare l'inseminazione artificiale come modo più sicuro per salvaguardare questa straordinaria specie dall'estinzione», ha spiegato Chastain. Come custodi di specie minacciate, «dobbiamo camminare su una linea sottile tra il fare la cosa giusta per i singoli animali e anche prendere decisioni difficili per il futuro della specie», ha continuato.

Purtroppo, Savelii è morta a causa di «complicazioni durante il recupero» dopo quella procedura, ha detto Chastain, senza fornire ulteriori dettagli.

«La perdita di Savelii è una tragedia per il nostro personale, i nostri assistenti e la nostra comunità», ha spiegato. Nonostante tutto, comunque, a suo avviso, il tragico incidente potrebbe attirare l'attenzione dell'opinione pubblica sulla necessità di prevenire la scomparsa della sottospecie. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA