Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli in tribunale, volano accuse reciproche: «Mi ha mortificata»

Giovedì 17 Giugno 2021
Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli in tribunale, in aula accuse reciproche: «Mi ha mortificata»

È scontro tra Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli al tribunale di Milano. Le due si sono presentate in aula dopo essersi reciprocamente querelate per dei post pubblicati sui social network all'epoca in cui entrambe avevano preso parte al programma Ballando con le stelle, nel 2017. All'epoca Lucarelli, difesa oggi dal legale Lorenzo Puglisi, partecipava in veste in giudice e Parietti, con l'avvocato Gian Filippo Schiaffino, come concorrente-ballerina. Quest'ultima ha reso per prima dichiarazioni spontanee nel processo davanti alla sesta penale in cui è imputata per diffamazione. «Per me si sarebbe potuta benissimo fermare lì, perché quello che accade in tv deve restare in tv. Conosco le regole dello spettacolo, ma non sono disposta a essere mortificata» ha detto.

 

 

Tommaso Zorzi e Francesco Oppini ai ferri corti? Serata nello stesso locale, ma lontani

 

Parietti ha dichiarato in aula di essere stata più volte «derisa» dalla giornalista-giurata, di essere stata oggetto di attacchi personali e di avere «perso la testa dopo l'ultima estenuante provocazione. Nessun essere umano vuole essere reso ridicolo, mortificato dopo avere dato tutto il possibile». E anche: «Mi ha definita gatto morto in autostrada, ha detto che sono una donna sul viale del tramonto quindi pericolosa come tutti i personaggi finiti, mi ha chiamata 'psycho'». E ha aggiunto che Lucarelli «ha ben ripulito i social prima di presentare querela». Il giudice della sesta pena ha quindi dato la parola a Selvaggia Lucarelli che ha voluto rendere dichiarazioni spontanee. «Sono stata accusata di ogni nefandezza, mi ha definita fetente, calunniatrice, ha detto che faccio parte di un'associazione a delinquere insieme al mio fidanzato che è stato da lei citato come se fosse un bullo di periferia». 

Ibiza, omicidi e spari. Alba Parietti: «L'isola ha un lato oscuro e noi italiani siamo visti male»

 

«Ero così terrorizzata da lei che tre volte su 9 mi sono rifiutata di dare giudizi» durante il programma televisivo in onda su Rai1 e «non ho partecipato all'ultima puntata perché temevo la sua reazione. Ho avuto davvero paura, non sono stata nemmeno pagata e sono passata per inaffidabile. Ero talmente turbata che l'ho nemmeno mai vista», ha aggiunto Lucarelli. «Vivevo costantemente con il fiato sul collo per questa situazione. Io non le ho mai risposto su Facebook, ma lei continuava e per forza dovevo mandare diffide», ha proseguito. Infine: «Questa situazione l'ho molto sofferta - ha concluso - non vorrei dare l'impressione di essere così coriacea da sopportare tutto». Si ritorna in aula il prossimo 7 ottobre, per la discussione delle parti.

Stasera in Tv, "Zona Bianca" su Rete4: le novità sul caso di Saman tra i temi della puntata

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 19:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA