Harry e Meghan, investimenti "etici" dopo la rottura con la Corona: partner di una società da 1,3 miliardi di dollari

Martedì 12 Ottobre 2021
Harry e Meghan

Un'avventura nel mondo degli investimenti sostenibili: il principe Harry e Meghan Markle diventano  "partner" della società di investimento da 1,3 miliardi di dollari "Ethic", società con sede a New York e con un enorme fondo di liquidità. "Ethic", fondata a New York dal britannico Jay Lipman e dai banchieri australiani Doug Scott e Johny Mair, tutti dal curriculum prestigioso avendo lavorato in istituti come Deutsche Bank e JP Morgan prima di transitare nel settore in espansione degli investimenti etici, interverrà solo in aziende che superino determinati "criteri di responsabilità", tanto sotto il profilo sociale che sotto quello ambientale.

Democratizzare gli investimenti

Harry e Meghan, intervistati sul senso della loro nuova avventura, hanno espresso l'auspicio che iniziative di questo tipo possano aiutare a democratizzare gli investimenti, rendendo le persone, specialmente i più giovani, più consapevoli nelle loro scelte e consapevoli di investire in aziende sostenibili. Il duca e la duchessa del Sussex sono stati introdotti a questa iniziativa da alcuni amici. Non è ancora noto quanto abbiano investito o se entrambi ricevano uno stipendio per i loro ruoli di "partner".

La scelta del profilo "hippy"

Tra i "criteri di responsabilità sociale", anche quelli di giustizia razziale, cambiamenti climatici e misure standard sul posto di lavoro come la parità di genere e la retribuzione equa.  Uno dei fondatori, Lipman, laureato all'Università di Edimburgo, ha affermato in precedenza che Ethic "ama gli hippy", perché anche lui e i suoi collaboratori si considerano tali, sostenendo che i clienti guadagnano con loro tanto quanto quelli che riversano denaro in portafogli più tradizionali, dal petrolia al gas e al tabacco.

Ultimo aggiornamento: 19:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento