Eutanasia legale, l'appello della 45enne malata di sclerosi multipla: «Voglio poter scegliere»

Martedì 10 Agosto 2021
Video

(LaPresse) «Onorevoli cittadini, sono affetta da una forma grave di sclerosi multipla. In questa forma la malattia non conosce cure e non conosce stop. Io voglio ancora vivere. Ma sapere un do-mani di poter accedere all’eutanasia legale qui in Italia, mi renderebbe molto più facile affrontare la mia stessa malattia». Così Laura Santi, 45 anni, malata di sclerosi multipla da quando ne ha 20.

 

Christina Applegate, da baby star a "Friends" e la lotta contro la malattia

 

In un appello chiede di aderire al Referendum per l’Eutanasia Legale in corso promosso dall’Associazione Luca Coscioni, che come rende noto il Comitato Promotore ha superato con le sole firme raccolte ai tavoli (alle quali andranno aggiunte quelle raccolte nei Comuni) oltre 370 mila adesioni, delle 500 mila necessarie entro il 30 settembre per convocare il referendum. «Stiamo ottenendo un grande riscontro nella raccolta firme – dichiara Marco Cappato, Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni -, proprio perché le persone quando vedono, ascoltano storie come quelle di Laura Santi riconoscono e si riconoscono nel suo vissuto e sanno cosa significa vivere accanto a una persona in una fase così».

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 13:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA