Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Totti, Noemi Bocchi e l’amico pr: «Ecco come si sono conosciuti». Fu lui a presentare Ilary a Francesco

Parla Nuccetelli: «Si sono visti in una delle serate che organizzo io nei locali». Fu lui nel 2002 a presentare Ilary Blasi a Francesco. «Non ci sono coppie idilliache»

Giovedì 24 Febbraio 2022 di Alessia Marani e Camilla Mozzetti
Totti, Noemi Bocchi e l amico pr: «Ecco come si sono conosciuti»

Prima i rumors, poi le smentite che, tuttavia, non arrivano così prepotenti a rischiarare il cielo e, infine, il silenzio. Tacciono i social: niente più storie postate dai protagonisti, anzi scompaiono anche alcune foto, come quelle dal profilo di Ilary Blasi, che immortalavano l’amore con Francesco Totti nato ormai vent’anni fa e forse arrivato ai titoli di coda. Un silenzio che sembra parlare per tutte le persone coinvolte, come a dire: «Non dobbiamo aggiungere nient’altro». Ma sulla saga dei Totti’s le persone comuni e i tifosi si appassionano, alcuni persino si disperano. Perché quella coppia - il “Pupone” e la “letterina” - ha fatto sognare. Il motivo è semplice: mette insieme la normalità di una famiglia come tante, tre figli, le vacanze a Sabaudia, la spesa al supermercato, e l’eccezionalità del successo, della notorietà travolgente. Anche i “famosi” possono essere come noi e noi, dunque, possiamo essere come loro. Di più, possiamo essere felici come loro, ma poi cosa resta agli altri se la storia finisce? 


Francesco Totti, sua moglie Ilary Blasi, la presunta nuova compagna, la 34enne Noemi Bocchi, il marito di lei, l’imprenditore delle Cave Mario Caucci: chi viene intercettato risponde che «non è il momento di parlare». «Ci sono in mezzo gli avvocati e dei bambini, è una situazione grottesca», dirà proprio Caucci prima di prendere posto, ieri, sulla tribuna dello stadio Tre Fontane per assistere al match del Civitavecchia contro il Tivoli calcio, di cui è patron. L’ex moglie (la coppia non è ancora legalmente separata) avrebbe una relazione con il Capitano che, però, ha smentito via social, parlando di “Fake news” prima di trascorrere una serata in un ristorante della Capitale con la moglie e i tre figli. «Devo andare in settimana bianca», diceva Totti martedì sera provando a liberare se stesso e la famiglia dalla folla di fotografi e tifosi che in coro di fronte al ristorante chiedevano un bacio della coppia (mai arrivato). La vacanza a confermare un menage consolidato: tutti a sciare come ogni anno.

Il Cupido

L’unico che rompe il silenzio è il pr Alessandro Nuccetelli, l’uomo che secondo Dagospia avrebbe fatto incontrare Noemi Bocchi e Francesco Totti seppure rivendichi solo il ruolo di cupido tra il Capitano e la Blasi. «Non li ho presentati io, conosco Noemi da quando è una ragazzina, ma non l’ho presentata io a Francesco», spiega. Nuccetelli gestisce alcuni locali e organizza delle serate allo stesso tempo trendy e riservate, non si esclude che i due si siano conosciuti ad una sua festa. «Francesco conosce tutti - prosegue Nuccetelli - Noemi è una tifosa romanista, poi ci sono le foto che li ritraggono vicini allo stadio, anche se a diverse poltroncine di distanza, ma non li ho fatti incontrare io personalmente». Insomma, Alessandro si dice artefice solo della “magia” tra Ilary e Totti: «Vent’anni fa ero nella sala hobby a casa di Francesco - ricorda il pr - stavamo guardando in tv “Passa parola” e lui mi disse: “Quanto mi piace quella letterina, me la sposo”. Io conosco Ilary da quando è piccola, era del mio quartiere, Monteverde».

Il resto è storia conosciuta fino a quella partita contro la Lazio, il famoso “5 a 1” che farà alzare a Totti la maglia lasciando leggere la scritta “sei unica”. «Stanno insieme da vent’anni, non ho conosciuto coppie idilliache e loro sono come tutti noi - prosegue Nuccetelli - Dico questo: possono essere terze persone a decidere la fine di un matrimonio? Ma se lui volesse avere altre relazioni e anche lei ne volesse avere ed entrambi decidessero di continuare a stare insieme, chi è può dire che non deve essere così? Io non giurerei mai su mia figlia che si sono portati rispetto per vent’anni, per quello che vedo e per come va il mondo, loro non sono migliori di altre coppie, vivono con tantissime pressioni, con mille tentazioni però se volessero continuare la loro storia a prescindere credo sia un loro diritto». Intanto c’è un altro menage che continua a subire contraccolpi. Da Dubai una donna spiega: «Ho convissuto quasi due anni con Mario Caucci, la storia con Noemi era finita già nel 2017. Abbiamo avuto un figlio che lui non ha più visto». Insomma il gossip si è scatenato. Eppure le amiche del padel giurano che «fino a non molto tempo fa il marito di Noemi mandava un energumeno a controllarla, lei faceva molti misti, forse lui era ancora geloso perché è molto carina».

Ultimo aggiornamento: 06:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA