Pietro Diomede e la frase choc su Charlotte Angie uccisa e fatta a pezzi, bufera sul comico e Zelig lo taglia dallo show

Tantissimi i messaggi contro il comico, che avrebbe dovuto esibirsi nell'evento di Milano il prossimo 12 aprile

Pietro Diomede e la frase choc su Charlotte Angie uccisa e fatta a pezzi, bufera sul comico e Zelig lo taglia dallo show
Mercoledì 30 Marzo 2022, 12:06 - Ultimo agg. 16:54
3 Minuti di Lettura

Bufera social su Pietro Diomede, comico che fa parte della squadra di Zelig e che si è reso protagonista su Twitter di una battuta agghiacciante su Carol Maltesi, attrice hard uccisa e fatta a pezzi. Anzi, faceva parte. Perché proprio per quel tweet è stato escluso dall'evento che il 12 aprile prossimo si terrà a Milano. «Abbiamo ricevuto segnalazioni in seguito al tweet di un artista che avrebbe dovuto esibirsi presso lo Zelig il 12 Aprile. Ci dissociamo completamente da quel Tweet, che disapproviamo nella maniera più assoluta. Di conseguenza, l'artista è stato escluso dalla programmazione Zelig», si legge sul profilo Twitter della compagnia.

Il tweet di Pietro Diomede

Il comico, spesso protagonista di tweet molto criticati, ieri ha scritto la sua "battuta" su Carol Maltesi ieri, dopo che la sua storia era diventata di dominio pubblico: «Che il cadavere di una Pornostar fatto a pezzi venga riconosciuto dai tatuaggi e non dal diametro *** non gioca a favore della fama della vittima».

Pornostar uccisa, l'amica di Roseto: «Voleva lasciare l'hard»

Il suo post ha avuto oltre mille retweet e più di 500 commenti di persone che l'hanno attaccato o che gli hanno intimato di rimuovere il messaggio irrispettoso. Successivamente, non contento, Diomede ha twittato ancora sulla vicenda: «La prima volta che ho sentito l'espressione "Gioco erotico finito male" è stata al mio battesimo». Il suo terzo tweet ieri, era poi per ricordare la sua partecipazione a Zelig. Che però, non avrà mai luogo. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA