Hai fatto qualcosa di grande,
hai scritto la storia dell'Italia

Lunedì 23 Settembre 2019
Dagli alunni della IC della scuola Miraglia-Sogliano di Napoli: Patti, Sasi, Renato, Davide, Pasquale, Daria, Fabiola, Aurora, Sarah, Flavio, Vanilla, Andrea.

ECCO TUTTE LE LETTERE A GIANCARLO SIANI

Caro Giancarlo, 

Quando ho ascoltato la tua storia, insomma la tua vita, ho provato un certo amore per la legalità, una voglia di crescere legali. Ma il tuo scopo lo hai raggiunto facendo parlare altre persone (dopo la tua morte) della camorra. Il primo è stato tuo fratello Paolo che ha creato Polis, l'associazione che aiuta le vittime di camorra.

Patty 

Caro Giancarlo, 

Come stai? Spero bene, ma volevo congratularmi con te perchè hai fatto una parte di storia italiana. Volevo anche parlare un pò con te delle tue imprese eroiche e di come hanno scritto il libro che si intitola “Giancarlo Siani, il bambino che vivrà per sempre”. Da quelle parole ho capito che avevi fatto qualcosa di grande, come le figurine che collezionavi. Volevo dirti questo. Grazie Giancarlo! 

Con affetto,
Pasquale 

Caro Giancarlo, 

Come stai? Io sto bene invece Paolo come sta anche lui? ti volevo dire una cosa, la tua macchina è bellissima, a me piacciono le macchine, soprattutto quelle d'epoca perchè hanno quel rumore ruggente. Sei stato bravissimo a combattere la camorra io ti ricorderò per sempre. 

Flavio 

Caro Giancarlo, 

ho ascoltato la tua storia e fin dall’inizio ho provato molto interesse. Mi è piaciuto come sei cresciuto con la tua famiglia e il tuo modo di pensare…anche se qualche caramella potevi prenderla dalla nonna! Quando ho saputo che sei stato ucciso, ho provato molta tristezza e rabbia perché eri una persona perbene e non è giusto che persone cattive uccidano persone oneste come te. Non è proprio giusto uccidere e spero che tutte le persone che si comportano male un giorno se ne pentiranno. Caro Giancarlo conoscere te e il tuo modo di pensare, mi ha fatto capire che le persone che si comportano male sono spregevoli e devono essere punite. Mi hai fatto capire che tutte le persone, anche i bambini come me, dovrebbero avere sempre un forte senso di giustizia e di amore per tutto e per tutti. 

Giancarlo ti voglio bene, 

Sasi  Ultimo aggiornamento: 01:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA