Noninvano, il nuovo sito del progetto
con i volti e i sorrisi delle vittime

Venerdì 29 Ottobre 2021 di Don Tonino Palmese *
Noninvano, il nuovo sito del progetto con i volti e i sorrisi delle vittime

Una banca dati della memoria in continua e costante evoluzione. È questo, e tanto altro ancora, noninvano.org, il nuovo sito del progetto #Noninvano, una mostra con i volti e i sorrisi delle vittime. Lo abbiamo presentato presso la nostra sede in una data non casuale, il 28 ottobre, 15° anniversario dell’omicidio di Daniele Del Core e Loris Di Roberto, due giovani vittime innocenti della criminalità della nostra regione. Daniele e Loris sono due delle 512 vittime innocenti di cui abbiamo conoscenza. Di tutte loro, il progetto #Noninvano fa memoria a partire dal 2015. E sensibilizza cittadini e istituzioni, ribadendo l’importanza del sacrificio di quelli che sono martiri di una vera e propria mattanza, scatenatasi nel corso degli anni in Campania.

Abbiamo voluto rinnovare il sito del progetto provando a renderlo anche uno strumento di approfondimento rispetto ai temi a noi cari. Contiene 206 foto e storie di vittime, oltre 270 luoghi di memoria (scuole, strade, targhe e tutto ciò che contribuisce a non dimenticare) e poi approfondimenti che, a partire dai numeri, mostrano anche il senso dell’impegno della Fondazione Polis e quanto questo stesso impegno sia necessario. 

Se 442 innocenti uccisi dal crimine avevano un’età compresa tra i 31 e i 60 anni, ed erano quindi nel pieno dell’attività lavorativa, significa che ad altrettante famiglie, o quasi, viene a mancare una preziosa fonte di reddito, spesso l’unica. E ciò aggiunge all’immenso dolore ulteriori disagi, ai quali con la nostra Fondazione proviamo a dare quotidianamente risposte, attraverso l’assistenza psicologica, l’orientamento legale, l’accompagnamento burocratico – amministrativo, l’elargizione di borse di studio per consentire ai giovani di familiari di vittime di affrontare con un minimo di serenità il percorso scolastico e formativo.

Ecco perché #Noninvano, da sempre, è un percorso sia di memoria che di impegno concreto. Anche per questo, vogliamo rivolgerci in particolare al mondo della scuola, ai dirigenti, ai docenti e agli studenti, affinché “adottino” questa iniziativa e la rendano parte integrante della loro attività formativa. Perché #Noninvano, in quanto progetto di legalità, è anche cultura. In forza di ciò, la mostra con le foto delle vittime è permanentemente collocata, insieme alla Mehari di Giancarlo Siani, nella Sala della Memoria al Palazzo delle Arti di Napoli.

Con #Noninvano, rinnoviamo quotidianamente il senso del nostro impegno attraverso tre elementi fondamentali: la compassione, nel condividere il dolore dei familiari delle vittime; l'empatia, nel portare avanti, insieme agli stessi familiari, un percorso in cui la pena non avrà mai fine; la responsabilità, che ci indica da che parte stare. Quella giusta. Al fianco delle vittime innocenti della criminalità e dei loro familiari. Uccise non invano. Tutte, nessuna esclusa.

* Presidente Fondazione Polis

© RIPRODUZIONE RISERVATA