Omicidio mamma coraggio, procuratore minacciato: la solidarietà di Polis

Mercoledì 26 Maggio 2021
Omicidio mamma coraggio, procuratore minacciato: la solidarietà di Polis

«Esprimiamo la nostra più sentita solidarietà al procuratore aggiunto Pierpaolo Filippelli, minacciato in aula a Torre Annunziata da un boss nell'ambito del processo relativo all'omicidio di Matilde Sorrentino, e il nostro sdegno per l'accaduto». Così don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Polis della Regione Campania.


«Proprio a Torre Annunziata, recentemente si è verificato un gravissimo fatto di sangue, che ha mostrato ancora una volta l'arroganza e la barbarie tipica della camorra e che ha visto l'uccisione di una persona perbene, Maurizio Cerrato, la cui famiglia abbiamo immediatamente preso in carico per provare a darle il sostegno necessario», continua Palmese.


«Non saremo mai abbastanza grati alla magistratura e alle forze dell'ordine per l'impegno messo in campo per contrastare il crimine e per dare giustizia alle vittime innocenti, spesso a rischio della vita. Rinnoviamo la nostra vicinanza a Pierpaolo Filippelli e a tutta la Procura di Torre Annunziata, egregiamente guidata da Nunzio Fragliasso, sempre pronto ad ascoltare le istanze delle vittime innocenti della violenza criminale e a farsi parte attiva per la risoluzione delle problematiche più cogenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA