Strage di Capaci, il ricordo commosso
di Regione Campana e Fondazione Polis

Domenica 23 Maggio 2021
Strage di Capaci, il ricordo commosso di Regione Campana e Fondazione Polis

L’Assessorato alla Sicurezza e alla Legalità, la Commissione consiliare anticamorra e la Fondazione Polis della Regione Campania fanno memoria di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, nel 29° anniversario della strage di Capaci.

«Ricordare la strage di Capaci e tutte le sue vittime è un dovere morale per la nostra Regione, che è la più colpita in Italia in termini di vittime innocenti della criminalità. Abbiamo posto l'aiuto alle vittime tra le priorità della nostra azione amministrativa, anche attraverso l'impegno quotidiano della nostra Fondazione Polis su un tema così delicato e complesso. Ricordare le vittime della strage di Capaci e di ogni forma di violenza criminale significa soprattutto proseguire questa attività di prossimità e di impegno», evidenzia l’assessore alla Sicurezza e alla Legalità della Regione Mario Morcone.

Gli fa eco il presidente della Commissione anticamorra Giampiero Zinzi: «La memoria di quanto accaduto al giudice Falcone, alla moglie e alla sua scorta va accompagnata in ogni sede dal racconto di chi con coraggio sulle nostre terre si oppone alla criminalità organizzata. L’impegno della Commissione Anticamorra e Beni Confiscati del Consiglio regionale, in sinergia con la Fondazione Polis e l’Assessorato alla Legalità della Regione Campania, va nella direzione di valorizzare i tanti esempi positivi, anche e soprattutto nella gestione dei beni sottratti alla camorra. Se la confisca rappresenta la vittoria dello Stato, una gestione positiva finalizzata all’uso sociale sarà la giusta risposta della società civile».

Conclude don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Polis: «Fare memoria di ciascuna delle vittime della strage di Capaci risponde pienamente a un principio fondamentale del nostro operato: tutte le vittime innocenti della criminalità hanno pari dignità, sia per quanto attiene al ricordo del loro sacrificio che in termini di impegno a favore dei loro familiari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA