Asintomatici con booster, quarantena ridotta e niente tampone. L'Iss: «Anche loro sono un rischio»

«Non sorvegliare questi casi limita la capacità di trovare le varianti»

Venerdì 14 Gennaio 2022 di Mauro Evangelisti
Asintomatici con booster, quarantena ridotta e niente tampone. L'Iss: «Anche loro sono un rischio»

ROMA La proposta è stata rilanciata, per l’ennesima volta, ieri dall’assessore alla Salute del Lazio, Alessio D’Amato: «Serve una semplificazione delle quarantena per chi ha tre dosi di vaccino ed è asintomatico. Dobbiamo facilitare la vita ai vaccinati, meno tamponi, meno certificati e meno burocrazia». In sintesi, dicono le Regioni: quando una persona che ha già ricevuto il booster risulta positivo al tampone (può capitare) ma è totalmente...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA