Desirée, Salvini: «Prenderemo a breve la quarta bestia»

Due arresti per Desirée, Salvini: vermi infami, pagheranno
0
  • 6680
«Io oggi sono felice, perché tre bestie che hanno stuprato una ragazza sono state prese, e la quarta verrà presa nei prossimi minuti». Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, parlando a Verona degli sviluppi dell'indagine sull'omicidio di Desirée, la ragazza di 16 anni trovata morta in uno spazio occupato nel quartiere di San Lorenzo a Roma.

«Due immigrati clandestini fermati stanotte per lo stupro e la morte di Desirée, altri due ricercati. Grazie alle Forze dell'Ordine, farò di tutto perché i vermi colpevoli di questo orrore paghino fino in fondo, senza sconti, la loro infamia
». Matteo Salvini commenta così su Twitter l'arresto di due senegalesi irregolari per l'omicidio di Desirée Mariottini, trovata morta in uno stabile occupato a San Lorenzo, Roma.

LEGGI ANCHE Desirée, fermate tre persone: sono immigrati irregolari
 
«Giustizia per Desirée. Grazie alla Procura e alle forze dell'ordine per il fermo di due persone nelle indagini sul terribile omicidio della ragazza. Si cercano altri due complici dell'atroce delitto. Chi ha fatto questo pagherà», è il commento del sindaco Virginia Raggi.
 
«Grazie alle Forze di Polizia per il fermo dei presunti responsabili dell'omicidio di Desiree. Ora giustizia e pene che meritano. Ora maggiore prevenzione e sicurezza nella città», interviene anche  il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

 
In base alle indagini della Squadra mobile, la 16enne di Cisterna di Latina sarebbe stata drogata fino a perdere conoscenza e poi abusata per ore e più volte da più persone. La polizia sta dando la caccia ad altre due persone considerate complici degli arrestati.
Giovedì 25 Ottobre 2018, 09:03 - Ultimo aggiornamento: 25-10-2018 12:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP