Autonomia, l'Ufficio parlamentare di Bilancio: rischi per conti e solidarietà tra regioni. Di Maio: «Non spacco l'Italia»

Di Maio: autonomia si farà ma senza spaccare il Paese, sarà per tutti gli italiani
ARTICOLI CORRELATI
La riforma sulle autonomie «si farà ma non spaccherà l'Italia», scrive Di Maio in un lungo post facebook pubblicato proprio nel giorno in cui arriva l'avvertimento dell'Ufficio parlamentare di bilancio: «Il sistema di finanziamento delle competenze aggiuntive previsto dalle bozze di intesa - sottolineano i tecnici del Parlamento - presenta elementi contraddittori che suscitano preoccupazioni per i possibili rischi sia sulla tenuta del vincolo di bilancio nazionale sia sulla garanzia della solidarietà interregionale». 

Pace fiscale due, tensione Lega-CinqueStelle

«L'Autonomia è nel contratto e si farà, ma sarà un'Autonomia per tutti gli italiani, equilibrata e giusta. Di spaccare il Paese in 2 e lasciare il Centro-Sud isolato non se ne parla. Se mio figlio va a scuola deve avere le stesse opportunità degli altri bambini. Insomma, facciamo le cose fatte bene e il MoVimento 5 Stelle ne è il garante».


«Sulle tasse ieri ho sentito parlare di condoni - scrive poi Di Maio passando al tema Fisco -. Il Movimento di condoni non ne fa e non ne farà mai e troviamo assurdo che, quando si parla di tasse, il primo pensiero di qualcuno sia fare dei regali ai grandi evasori. Per noi i grandi evasori vanno in carcere!». «Sulla Flat Tax aspettiamo ancora le coperture. Non c'è un piano, ma per noi si fa. Basta che per farla non si aumenti l'Iva o si tolgano soldi già in tasca agli italiani, perché sarebbe una presa in giro che già abbiamo visto per molti, molti anni», aggiunge. «Piuttosto vi dico con certezza che l'Iva non aumenterà e che taglieremo il costo del lavoro per aiutare le imprese». 
Mercoledì 10 Luglio 2019, 10:26 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2019 12:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP