Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Di Maio, minacce di morte su Telegram: «Putin, uccidilo»

Lunedì 4 Aprile 2022
Di Maio minacciato di morte su Telegram: «Putin, uccidilo»

Minacce di morte al ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Su Telegram, diversi utenti su alcuni canali hanno scritto: «Putin manda qualcuno ad ammazzarlo». E ancora: «Di Maio con una spranga nel cervello», «ti faranno fuori», «verme lurido porco, appeso per le palle», «crepa bastardo». Tra gli utenti spuntano foto profilo con la Z. Diverse le immagini di bare ed asce con commenti minatori rivolti a Di Maio, dove vengono rilanciati i post social del titolare della Farnesina e articoli di giornali. Dall'inizio della guerra Di Maio ha preso posizioni nette di condanna contro la guerra di Putin in Ucraina.  «Prelevarlo e spedirlo nei gulag», «uccidetelo», «impiccati terrone» sono altri messaggi che si leggono sui social contro il titolare della Farnesina.

«Stanza della tortura una vergogna mondiale»

«Stanza della tortura a Bucha? È una vergogna mondiale. Stiamo vedendo immagini terrificanti, a Bucha sono stati commessi orrori contro il popolo ucraino, contro civili indifesi. L'Italia garantirà ogni necessario supporto alla Corte Penale Internazionale anche tramite l'Ue per l'accertamento di questi crimini e dei loro responsabili. Alla guerra di Putin, che condanniamo fermamente, va messa fine, serve subito una de-escalation. Stiamo tutti condannando, senza se e senza ma, queste atrocità». Lo afferma il ministro Di Maio, a margine della missione diplomatica a Zagabria.

Tetto massimo al prezzo del gas

«L'Italia chiede che l'Europa stabilisca un tetto massimo al prezzo del gas», ha detto Di Maio parlando al termine della Trilaterale dell'Alto Adriatico con i colleghi di Croazia e Slovenia svoltasi oggi a una cinquantina di km da Zagabria. Per il titolare della Farnesina è opportuno al tempo stesso stabilire un fondo comunitario di aiuti per famiglie e aziende più colpite

Ultimo aggiornamento: 5 Aprile, 09:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA