Giachetti ricoverato dopo 83 ore di sciopero della fame e della sete per Radio Radicale

Roberto Giachetti, deputato del Pd
ARTICOLI CORRELATI
0
  • 1926
Roberto Giachetti è stato ricoverato in ospedale dopo 83 ore di digiuno solido e liquido a cui si è sottoposto per sostenere la causa di Radio Radicale, a rischio chiusura. Lo ha disposto il personale medico dopo aver riscontrato «segni clinici di disidratazione e ipotensione con astenia marcata».

Il ricovero è stato effettuato presso l'ospedale San Carlo di Nancy di Roma dal dott. Luca Luigi Manetti, Direttore U.O.C. di Pronto Soccorso presso l'ospedale romano che, si legge nel bollettino medico, «ha richiesto al paziente la ripresa immediata dell'assunzione di alimenti solidi e liquidi. Di fronte al rifiuto da parte dell'onorevole Giachetti, il dott. Manetti ha disposto il ricovero in ambiente ospedaliero per osservazione clinica».
 
Giachetti intende proseguire la propria iniziativa nonviolenta che ha come obiettivo quello di assicurare la vita di Radio Radicale attraverso la proroga della convenzione con il Ministero dello Sviluppo guidato da Luigi Di Maio  per la trasmissione delle sedute del Parlamento. 
Lunedì 20 Maggio 2019, 17:41 - Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 10:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP