Conte elogia Casalino: «Ho scelto i migliori, non gli yes man». E lui ringrazia

Lunedì 22 Giugno 2020 di Simone Canettieri

Giù le mani da Rocco. Guai a chi critica Casalino, per i detrattori il Grande Fratello della comunicazione del governo. Nel forum con il fattoquotidiano.it  il premier Conte blinda il suo portavoce, criticato dalle opposizioni per la gestione delle informazioni e a volte in conflitto anche con pezzi della maggioranza, dal Pd al M5S, il partito da cui proviene Casalino. E così Rocco, croce e delizia di tutti i giornalisti alla caccia di notizie sul governo e rinomato per i suoi modi felpati ma anche sbrigativi, si vede rinnovare la fiducia da parte dell'avvocato del popolo, il suo principale.

Giuseppe Conte: «Nessuno avrebbe mai pensato di dover istituire una zona rossa»

Dice infatti il premier: «Io non ho studiato da premier a differenza di tanti politici di carriera. Quando sono stato nominato non avevo neanche un account Facebook. A quel punto ho scelto i miei collaboratori e ho scelto i migliori, i più talentuosi. Ho scelto Casalino dopo aver parlato con lui. Io credo che un premier non debba
circondarsi di yes men ma di professionisti che sappiano dare il loro contributo».

Iva, ​Conte: «Il taglio costa, valutato per breve lasso di tempo»

Casalino - 48 anni, una laurea in Ingegneria e una partecipazione alla prima edizione del Grande Fratello che lo rese subito famoso - è portavoce e capo ufficiostampa del governo. Ruolo che ricopre fin dal Conte I, il governo con la Lega a fronte di uno stipendio di  169.556,86 euro lordi l’anno. Nel 2018, con la nascita dell'esecutivo gialloverde fu indicato dai vertici del M5S (Luigi Di Maio, allora capo politico) a Palazzo Chigi. Avrebbe dovuto "controllare", secondo la vulgata del tempo, le mosse mediatiche di Conte, indicato dai grillini per la poltrona di premier. Ma con il passar del tempo, Casalino è diventato sempre più contiano e sempre meno pentastellato.

E su Instagram è arrivata la risposta di Casalino ai complimenti del presidente del Consiglio: «Grazie Presidente, quando si lavora tanto fa piacere che la propria professionalità venga riconosciuta da parte di una persona di cui si ha grande stima. Ma soprattutto dopo tanti insulti e minacce che ho ricevuto sul web quotidinamente - perché si ignora il lavoro che faccio  e perché si giudica semplicemente con il pregiudizio - fa piacere ricevere complimenti». 

Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 08:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA