Ischia, il governo approva lo stato d'emergenza per un anno: stanziati due milioni di euro

Gli adempimenti fiscali e contributivi sono prorogati

Tragedia Ischia, il governo approva lo stato d'emergenza per un anno: stanziati due milioni di euro
Tragedia Ischia, il governo approva lo stato d'emergenza per un anno: stanziati due milioni di euro
Domenica 27 Novembre 2022, 13:57 - Ultimo agg. 15:38
3 Minuti di Lettura

Frana Ischia - La tragedia di Ischia accelera l'agenda climatica del governo Meloni. Stamattina il Consiglio dei ministri ha deciso che entro l’anno sarà approvato il “Piano nazionale di adattamento al cambiamento climatico”. In cosa consiste? I ministri competenti effettueranno una attenta ricognizione delle risorse finanziarie già esistenti per fronteggiare l’emergenza idrogeologica nazionale al fine di utilizzarle per intero, e del personale da dedicare a supporto dei Comuni, a cominciare dai più piccoli.

Negli ultimi 9 anni l'Italia ha già speso 13,3 miliardi di euro in fondi assegnati per le emergenze meteoclimatiche, una media di 1,48 miliardi all'anno per la gestione delle emergenze, in un rapporto di quasi 1 a 4 tra spese per la prevenzione e quelle per riparare i danni, ha ricordato Legambiente.

Ci sarebbe un Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (Pnacc), ma è rimasto in bozza dal 2018. La Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) ha sollecitato ieri il governo anche a rimettere al centro del nuovo programma «il rispetto degli Accordi di Parigi sottoscritti dall'Italia».

La tragedia di Ischia è ufficialmente emergenza per l'esecutivo che ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza che durerà un anno e ha stanziato 2 milioni di euro sul Fondo per le emergenze nazionali. Ma, fa sapere Palazzo Chigi, saranno valutati gli ulteriori stanziamenti necessari per il completamento delle attività. Il commissario per l'emergenza è Simonetta Calcaterra che conosce già Casamicciola essendo l'attuale commissario prefettizio del comune ischitano, il cui consiglio comunale è stato sciolto a giugno. 

Per la presidente del Consiglio Giorgia Meloni «ora la priorità è lasciar lavorare i soccorritori e i volontari impegnati nelle ricerche dei dispersi per fronteggiare «i danni e per la ripresa della viabilità, senza disturbare o intralciare il loro lavoro». Questo l'orientamento emerso nel Cdm. Appena le condizioni lo consentiranno, la premier visiterà l'isola di Ischia per esprimere di presenza la sua solidarietà.

La Protezione civile intanto si occuperà con una sua ordinanza di prorogare gli adempimenti fiscali e contributivi fino a dicembre 2022 per i residenti a Ischia e per gli operatori economici dell’isola, mentre la proroga per il 2023 sarà disposta con norma di legge. Verrà anche prorogata la funzionalità della sezione distaccata di Ischia del Tribunale.

Tragedia Ischia, diretta. È una bambina la seconda vittima della frana. Cdm stanzia 2 milioni per lo stato d'emergenza

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA