Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

GIUSEPPE CONTE

M5S, Conte agli iscritti: «Se voto su di me risicato pronto a lasciare». E conferma il no alle spese militari

Il voto online serve perché il tribunale di Napoli è intervenuto per sospendere la nomina del leader

Sabato 26 Marzo 2022
M5S, Giuseppe Conte allerta gli iscritti per il voto di domani che deve confermarlo presidente

Domenica e lunedì sono due giorni importanti per gli elettori del M5S perché sono chiamati a ratificare il voto sul presidente Giuseppe Conte. In quei giorni infatti è stata convocata l'assemblea degli iscritti per la consultazione in rete sulla rielezione di Giuseppe Conte. Si vota dalle 8 del 27 marzo 2022 alle ore 22:00 del 28 marzo, continuativamente, in unica convocazione. Gli iscritti votano anche per l'elezione di un componente del Comitato di Garanzia: Jacopo Berti e Laura Bottici sono i candidati per sostituire Luigi Di Maio

Sondaggi politici, perché la guerra fa bene a Giorgia Meloni ed Enrico Letta (ma non a Salvini e Conte)

«Amiche e amici del Movimento 5 Stelle, tra poco condividerò qui sui miei canali un messaggio importante. Ascoltatelo, è un momento decisivo per tutta la nostra comunità», ha scritto su Twitter l'ex premier. E poi ha postato un video in cui ribadisce il no all'aumento dell spese militari,  chiede la fiducia agli iscritti e lancia messaggi ai detrattori: «Non posso accettare che al nostro interno ci sia chi rema contro». Inoltre, chiede di rifondare il partito creato da Grillo e Casaleggio: «No a un movimento moderato e conservatore che sta nelle stanze dei bottoni», dice mandando un siluro agli esponenti del Movimento che erano al governo con lui e ci sono rimasti anche quando lui non c'era più. 

«Questi non sono stati mesi facili, stiamo dando vita a un Movimento 5 stelle che si rinnova, che non perde i suoi valori, cresce, si evolve, persegue obiettivi coraggiosi per migliorare la qualità di vita delle persone, garantire diritti sociali troppo spesso calpestati. È un cambiamento, dobbiamo dircelo con sincerità, che ha incontrato anche al nostro interno delle resistenze, ha prodotto alcuni malumori e distinguo». Così il leader del M5s, Giuseppe Conte, nel suo video. «Questo ha offerto anche all'esterno un'immagine di un M5s diviso, litigioso, contradditorio, invece che quella di un Movimento che rema tutto unito nella stessa direzione. Questo - ha continuato l'ex premier - ha richiesto fin qui una dose aggiuntiva di pazienza, ora però non possiamo più permetterci questa debolezza: le sfide che ci attengono ci impongono di essere compatti, uniti. Io non posso, per rispetto di tutti quelli che credono in questo progetto, accettare che ci sia chi rema contro le nostre battaglie, la nostra azione politica. Non posso consentire che di fronte agli sforzi di molti, di un'intera comunità, ci sia al nostro interno chi lavora per interessi propri».

Ucraina, Draghi rassicura gli alleati: impegno sulle spese militari

Conte, nel video, dice di voler essere il presidente di un M5S «Che dice no all'aumento massiccio delle spese militari a carico del bilancio dello Stato soprattutto in un momento del genere».

Perché si vota?

L'ultima volta che gli iscritti hanno votato online è stato per approvare il nuovo statuto del M5S. Ha partecipato al voto il 30,9% degli aventi diritto (38.735 votanti su 125.200 iscritti). Conte ora però ha bisogno di un secondo voto online poiché un'ordinanza del Tribunale di Napoli ha sospeso sia lo statuto  che la sua stessa nomina a presidente dei pentastellati. 

M5S tra la guerra fratricida Conte-Di Maio, lo statuto e le amministrative: tutti i nodi

Ultimo aggiornamento: 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA