Andrea Giambruno e la transumanza: «Chiedo scusa, non sono razzista». Poi la frecciatina ai colleghi 'bravi' VIDEO

Il compagno della premier chiarisce in tv dopo lo scivolone sulla questione migranti

Andrea Giambruno e la transumanza: «Chiedo scusa, non sono razzista». Poi la frecciatina ai colleghi 'bravi' VIDEO
Andrea Giambruno e la transumanza: «Chiedo scusa, non sono razzista». Poi la frecciatina ai colleghi 'bravi' VIDEO
di Redazione web
Lunedì 2 Ottobre 2023, 18:18
3 Minuti di Lettura

Andrea Giambruno si scusa per il termine transumanza, utilizzato qualche giorno fa a proposito dei migranti, e lo fa in diretta tv a Diario del giorno, trasmissione che conduce su Rete 4, dopo l'ennesima polemica che lo ha visto coinvolto.

Esselunga, Giorgia Meloni sullo spot della pesca: «Lo trovo bello e toccante»

Giorgia Meloni, spesa con il compagno Andrea Giambruno e il regalo a Ginevra

Le scuse di Andrea Giambruno

«Durante la puntata di venerdì di Diario del giorno, dedicata al complesso fenomeno dell'immigrazione illegale, ho utilizzato un termine decisamente inappropriato. Me ne scuso, con queste persone, con il pubblico e con l'azienda», ha detto il 'first gentleman', che nella puntata andata in onda lo scorso 29 settembre su Rete 4, aveva parlato di «transumanza» dei migranti dall'Africa verso l'Europa.

Una gaffe che il popolo del web non ha perdonato al giornalista e compagno della premier di Giorgia Meloni, bersagliandolo con meme e sfottò. «Durante una diretta si utilizzano migliaia di parole e può capitare a tutti, umanamente, di sbagliare, ma le accuse di razzismo - ha rimarcato il conduttore di 'Diario del giorno' - sono lontane anni luce dalle mie idee e dalla mia storia».

Poi una frecciatina pesante a chi lo ha criticato: «Un sentito ringraziamento va ai miei colleghi, quelli bravi, s'intende, che ogni giorno vogliono decidere cosa devo dire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA