Open Arms, Richard Gere testimone al processo Salvini. Il vice-premier replica: «Noi risponderemo con Lino Banfi»

L'attore americano, il 15 settembre, potrebbe essere presente per testimoniare al processo sulla gestione della nave Open Arms

Richard Gere vuole testimoniare al processo contro Salvini, che replica: «Noi risponderemo con Lino Banfi»
Richard Gere vuole testimoniare al processo contro Salvini, che replica: «Noi risponderemo con Lino Banfi»
di Redazione web
Sabato 10 Giugno 2023, 17:12 - Ultimo agg. 17:20
2 Minuti di Lettura

Richard Gere pronto a testimoniare al processo nei confronti di Matteo Salvini. A dirlo è stato il celebre attore americano in un'intervista al giornale inglese The Guardian, in merito alla vicenda dell'agosto 2019 in cui lui stesso intervenì insieme al fondatore di Open Arms, Oscar Camps, per distribuire cibo e acqua ai migranti che rimasero 19 giorni sulla nave ormeggiata davanti a Lampedusa, in seguito al divieto di ingresso, opposto dall'allora ministro dell'interno, Salvini.

Leonardo DiCaprio insieme ai genitori a Caserta: visita la Reggia e mangia la pizza

Le accuse

L'esponente della Lega è accusato di sequestro di persona e rifiuto di atti d'ufficio e contro di lui, ieri ha testimoniato innell'aula bunker dell'Ucciardone  Oscar Camps, mentre il prossimo 15 settembre potrebbe essere ascoltato anche Richard Gere, che a quanto pare ha già dato il suo assenso.

Johnny Depp compie 60 anni. Una vita di eccessi, amori burrascosi e tanti film (pochi da ricordare)

Indignato

«Abbiamo visto più di cento persone a bordo e mi sono vergognato che abbiamo così tanto e non siamo in grado di abbracciare questi altri esseri umani, i nostri fratelli e sorelle che erano affamati, traumatizzati - ha detto l'attore al giornale inglese - se gli fosse stato detto che la barca sarebbe tornata in Libia, sarebbero saltati in acqua e si sarebbero annegati, e ho sentito che era nostra responsabilità portare quanta più luce possibile.

Voglio dire, nell'Italia profondamente cristiana, come è potuto succedere?».

L'ironia

Ironica la risposta dell'attuale vicepremier all'ipotetica presenza dell'attore americano: «Se verrà a deporre Richard Gere a settembre, chiamerò mia mamma che era molto appassionata a lui per assistere all’udienza... noi risponderemo con Lino Banfi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA