MARIO DRAGHI

Riaperture cinema, teatri e palestre: pronti i nuovi protocolli. Si lavora per concerti con 1.000 spettatori

Martedì 13 Aprile 2021 di Marco Conti
Riaperture cinema, teatri e palestre: pronti i nuovi protocolli

La cabina di regia non è stata ancora convocata, ma presumibilmente la riunione con Mario Draghi si terrà venerdì. L’appuntamento, al quale partecipano i rappresentanti delle forze di maggioranza, sarà utile per capire sino a che punto potranno spingersi le riaperture. Riaprire in sicurezza è questo il principio che il governo intende perseguire è molto dipenderà dall’andamento dei contagi che emergeranno dal consueto monitoraggio settimanale. 

Una volta valutato il trend che potrebbe esserci nelle prossime settimane, si deciderà cosa e come riaprire. 

Al Comitato tecnico scientifico è stato affidato il compito di redigere dei protocolli che potrebbero permettere non solo a bar e ristoranti di riaprire ma anche a cinema, teatri e palestre. Ieri il ministro della Cultura Dario Franceschini ha avuto un lungo colloquio con Franco Locatelli, coordinatore del Cts e con il portavoce Silvio Brusaferro.

Riaperture: bar, ristoranti, palestre, cinema. Ecco le possibili date e le nuove regole

È probabile si inizi dai musei dove potrebbero essere permesse delle visite a percorso, contingentate nel numero e a tempo. Per teatri e cinema si potrebbe andare oltre le previsioni della zona gialla e permettere delle riaperture con una capienza non più  del 25% ma del 50%. In questo modo si passerà da un limite massimo di duecento paganti a 400 per i teatri al chiuso e da 400 a mille per gli spettacoli nelle arene o all’aperto.

Troppo complicata e costoso il meccanismo dei tamponi mentre il certificato vaccinale, per chi ha fatto tutte e due le dosi, è utile ma non sottrae dagli obblighi consueti (mascherina, distanziamento).

Si ragiona anche su palestre e piscine ma per ora non c’è ancora nulla di preciso se non che verranno permesse le lezioni individuali.

 

 

Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 17:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento