Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

GIORGIA MELONI

Elezioni amministrative, Meloni lancia frecciate a Salvini e Berlusconi: «La priorità del centrodestra è vincere o frenare FdI?»

Il via libera sulla ricandidatura del presidente Nello Musumeci non arriva

Venerdì 1 Aprile 2022
Elezioni amministrative, Meloni lancia frecciate a Salvini e Berlusconi: «La priorità del centrodestra è vincere o frenare FdI?»

È la Sicilia il banco di prova per testare la solidità del centrodestra, sono giorni di trattative febbrili per la coalizione che non riesce ancora a trovare una quadra sulle candidature di Palermo e Messina e sulla ricandidatura del presidente della regione Nello Musumeci. Ecco perché Giorgia Meloni lancia segnali neanche troppo trasversali al tandem Salvini-Berlusconi

«Sono gli altri» partiti della coalizione «che devono dire se per loro la priorità è far vincere il centrodestra o piuttosto frenare la crescita di Fratelli d'Italia». Così la leader di FdI ha risposto alla domanda dei giornalisti che le chiedevano se il centrodestra sarà in grado di presentarsi unito alle prossime elezioni amministrative. «Sicuramente FdI c'è - ha precisato Meloni - nel senso che noi stiamo lealmente sostenendo tutti i sindaci uscenti del centrodestra, stiamo dando il via libera dove ci sono proposte serie e credibili che vengono portate avanti. Per noi far vincere il centrodestra è sempre un priorità». 

«Credo - ha evidenziato - che la domanda vada fatta ad altri, perché noi ancora aspettiamo il via libera di alcuni partiti della coalizione su sindaci uscenti di Fratelli d'Italia. Così come aspettiamo il via libera dei partiti di centrodestra per esempio alla ricandidatura di un governatore di centrodestra in Sicilia, Nello Musumeci». Insomma, Meloni in versione Sartre: l'inferno sono gli altri. 

Ultimo aggiornamento: 5 Aprile, 09:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA