«Si affitta solo a italiani», l'annuncio di un istituto di suore a Roma

di Marco Pasqua

6
  • 257
Centodieci metri quadrati, nella zona di piazza Bologna, a Roma: un affitto da 1200 euro al mese, che però è riservato esclusivamente agli italiani. L'annuncio è apparso in questi giorni su un popolare sito immobiliare nazionale, ed è relativo ad un appartamento “non arredato” e "solo per italiani”.
 

«E' una società che affitta e non vogliono extracomunitari - risponde al telefono l'agente che sta seguendo la locazione - Quete persone lasciano aperti gli sportelli dell'ascensore, sono un po' disordinate, hanno una cucina loro, con odori. Per questo la società che seguo ha iniziato a dire che non vuole più extracomunitari, per una questione di disagio». Secondo questa agenzia immobiliare della Capitale, interpellata telefonicamente, gli extracomunitari «fanno dei dispetti quando vedono che non li accettano». E la società dietro a questo annuncio? «Un istituto di suore», risponde l'agente, che poi spiega: «Mi hanno sempre detto di non dirlo».

LEGGI ANCHE: Non affitto ai gay, solo a famiglie normali
Venerdì 31 Agosto 2018, 12:32 - Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 22:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-08-31 20:20:02
vedo che il Meridione Il Sud Italia ha fatto dei Progressi , 60 anni fa al Nord Italia non si affittava ai Meridionali!
2018-08-31 15:37:31
Beh, se è per questo in Africa ho trovato cartelli con queste scritte: "Si affitta solo a italiani". Non hanno fiducia dei loro connazionali, perchè dovremmo averla noi?
2018-08-31 15:33:45
O suore o preti o cittadini qualsiasi hanno il diritto di fittare a chi vogliono, una grossa fetta del fitto se la mangia il fisco, e quanti gli inquilini non pagano il fisco pretende lo stesso le tasse, cosa assurda. Lo stato sa tutelare i propri interessi, mentre i proprietari sono vittime ed esposti ad ogni pericolo se fittono a truffatori. Conosco molte persone che hanno avuto delle grosse fregature fittando ad extracomunitari, soprattutto quelli che poi subafittano l'appartamento a decine di persone e arrecano danni incalcolabili.
2018-08-31 15:27:35
E come la mettiamo quando non pagano l'affitto? Dobbiamo andare in Africa per farli saldare il conto? Si spostano in continuazione e certamente i due canoni di deposito cauzionale non risolvono il problema visto che la lentezza della giustizia italiana impiega quasi un anno prima di poter avere una sentenza di sfratto per morosità con la forza. Non avendo nulla da perdere alcuni extracomunitari ne approfittano, mentre un italiano può sempre essere convocato in tribunale per saldare i conti sugli arretrati.
2018-08-31 14:17:47
Hanno ragione le suore, non è un fatto razziale, ma di diverse usanze che non collimano con quelle dove e' ubicato l'appartamento. Neanche io potrei andare a vivere in un igloo al polo sud.

QUICKMAP