Agguato sparano e uccidono allevatore 38enne nel Nuorese. E' caccia al killer

Mercoledì 12 Gennaio 2022
Agguato sparano e uccidono allevatore 38enne nel Nuorese. E' caccia al killer

Agguato nel pomeriggio nel Nuorese. Riccardo Muceli, allevatore 38enne di Gairo è stato ucciso da almeno due colpi d'arma da fuoco, forse di fucile, mentre tornava a casa in una strada nel territorio di Jerzu, Comune vicino a Gairo. Sul posto sono arrivati i carabinieri del paese e della Compagnia di Jerzu, che hanno messo i sigilli alla zona. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, alle 18 circa l'allevatore stava viaggiando a bordo della sua auto, quando è stato colpito da due colpi di arma da fuoco. Sul posto è arrivata un'equipe del 118, a cui era stato segnalato un incidente stradale. Il personale medico ha provato a rianimarlo, ma non c'è stato nulla da fare.

 

I carabinieri della Compagnia di Jerzu, coordinati dal pm Gualtiero Battisti, cercano elementi per ricostruire le ultime ore della vittima e non escludono alcuna pista, neanche che l'evento possa essere collegato agli ultimi omicidi avvenuti a Gairo tra il 2014 e il 2015 quando sembrava che in paese si fosse scatenata una faida. Il 21 dicembre 2015 era stato ucciso Simone Piras, un allevatore di 33 anni martoriato da tre fucilate a pallettoni, il 27 luglio dello stesso anno con due fucilate a distanza ravvicinata era stato freddato Massimiliano Langiu, allevatore di 27 anni. Ma prima ancora nel novembre 2014 erano caduti in un'imboscata altri due allevatori: Aldo Caboi, 63 anni, morto dopo una settimana di agonia, e Fabrizio Ligas, di 33, ferito ma scampato alla morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche