Alessandro Maggiore, il figlio del patron degli autonoleggi uccise con la sua Bmw un ragazzo di 25 anni. La famiglia paga risarcimento e ottiene patteggiamento

Un verdetto destinato a far discutere e che arriva nonostante le proteste dei familiari della vittima.

Alessandro Maggiore, il figlio del patron degli autonoleggi uccise con la sua Bmw un ragazzo di 25 anni. La famiglia paga risarcimento e ottiene patteggiamento
Martedì 5 Dicembre 2023, 13:15 - Ultimo agg. 6 Dicembre, 12:30
2 Minuti di Lettura

Ubriaco al volante uccise un ragazzo di 25 anni che guidava un'altra auto. Alessandro Maggiore, 33 anni figlio di una importante famiglia di imprenditori del Lazio, oggi è stato condannato a 2 anni e 4 mesi, per omicidio stradale. Un verdetto destinato a far discutere e che arriva nonostante le proteste dei familiari della vittima. Lo scrive La Repubblica. 

Chi è il ragazzo condannato 

Maggiore di 33 anni, la sera del 12 aprile 2022 tamponò, da dietro, ad una velocità folle, una Citroen Saxo. A bordo dell’altra automobile, sulla via Sacrofano — Cassia, c’era un ragazzo di 25 anni, si chiama Manuele Iencinella. L’impatto è devastante.

Iencinella viene scaraventato fuori dalla macchina.

La vittima

Iencinella Viene trasportato in ospedale dove lotta, per quasi dieci giorni, appeso tra la vita e la morte. Alla fine, muore il 21 aprile del 2022 al Sant’Andrea.

Per gli inquirenti è omicidio stradale. La velocità è doppia rispetto al limite, i valori nel sangue testimoniano un consumo di alcolici ben oltre il massimo consentito di 0,5. Il test alcolemico dice che il trentatreenne aveva un valore di 2,5.

Il risarcimento alla famiglia della vittima

La famiglia del ragazzo corre subito ai ripari e risarciscono i genitori della vittima con una somma che supera il mezzo milione di euro. Ma non è tutto. Perché la vicenda potrebbe chiudersi oggi con una condanna patteggiata di 2 anni e 4 mesi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA