Angelo Bonomelli, i quattro arrestati: «Volevamo solo rapinarlo». L'autopsia svelerà il mistero

L'imprenditore morto dopo essere stato narcotizzato

Angelo Bonomelli, i quattro arrestati: «Volevamo solo rapinarlo». L'autopsia svelerà il mistero
Angelo Bonomelli, i quattro arrestati: «Volevamo solo rapinarlo». L'autopsia svelerà il mistero
Sabato 12 Novembre 2022, 16:50 - Ultimo agg. 17:02
3 Minuti di Lettura

Non volevano ucciderlo ma solo rapinarlo. I quattro arrestati per l'omicidio di Angelo Bonomelli, l'imprenditore ottantenne trovato morto, hanno parlato con il gip dal carcere di Bergamo in cui si trovano, dopo l'arresto: secondo la versione dei quattro, Matteo Gherardi (assistito dall'avvocato Gianluca Quadri), il padre Luigi e Jasmine Gervasoni (avvocato Roberta Zucchinali), Omar Poretti (avvocato Luca Bosisio), la volontà era solo di narcotizzarlo sciogliendogli di nascosto dei tranquillanti in una bevanda per intontirlo e rubargli l'orologio d'oro.

Bonomelli, l'imprenditore trovato morto in auto: sembrava un malore, ma è stato omicidio

Angelo Bonomelli, una rapina finita male?

Una rapina finita male, dunque, secondo i quattro finiti in manette. Al termine dell'interrogatorio - durato qualche ora - gli avvocati dei Gherardi e della fidanzata di Matteo, Jasmine, hanno fatto sapere che i loro assistiti hanno risposto alle domande del gip e che hanno dichiarato che, durante l'incontro al bar di Entratico (e non prima), avrebbero meditato di stordire Bonomelli per farlo dormire e portargli via l'orologio, senza intento di ucciderlo. 

Gli avvocati dei quattro arrestati hanno chiesto che vengano concessi loro gli arresti domiciliari. Il gip Parati si è riservata di prendere una decisione, che sarà resa nota nelle prossime ore. Lunedì sarà invece eseguita l'autopsia sul corpo della vittima, disposta dalla Procura. Il medico legale Matteo Marchesi dovrà stabilire quale tipo di sostanza sia stata fatta bere a Bonomelli e se ciò ne abbia direttamente causato la morte. Per i quattro l'accusa è omicidio volontario con dolo eventuale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA