Antonio De Marco, la lettera del killer di Daniele e Eleonora mai spedita all'amica: «Sono stato io a farlo»

Sabato 17 Ottobre 2020

Antonio De Marco, assassino reo confesso di Daniele De Santis e Eleonora Manta, poche ore dopo aver ucciso il portiere di calcio e la compagna ha scritto una lettera - confessione rimasta nella cartella "bozzze" della sua casella email e indirizzata a un'amica, compagna del corso di Scienze infermieristiche. 

La lettera, come scrive Il Quotidiano di Puglia, è stata trovata nel computer di De Marco dai carabinieri della sezione Statistica ed Informatica del Ris di Roma che stanno analizzando anche i contenuti dello smartphone e di tre pen drive estratti dall’ingegnere Silverio Greco per conto della Procura.

LA LETTERA DOPO LA MATTANZA

…molto probabilmente sentirai o leggerai delle cose su quello che ho fatto e voglio essere sincero:sono stato io a farlo. Ora credo che ti farai tante domande, sarai scioccata, ma voglio che tu sappia una cosa: ti voglio bene, veramente, tu sei stata la mia prima amica... la mia prima amica è una ragazza che non posso né vedere, né sentire... eppure sei stata una persona importante per me, ti ho detto delle cose che non pensavo avrei mai detto a qualcuno e tu mi hai sempre confortato. Per tutto il tuo supporto vorrei dirti grazie, grazie dal profondo del cuore. A questo punto credo che noi due non ci sentiremo mai più e anche se ci fosse la possibilità non penso che vorrai avere a che fare con me, per questo voglio farti un augurio sincero, spero davvero con tutto il cuore... quello che io non ho avuto e probabilmente non avrei avuto e che nella vita spero tu possa riceverne il doppio, spero che ti troverai un buon lavoro, che avrai una solida famiglia in cui sentirti a casa, dei bambini splendidi come te e una vita lunga e piena di soddisfazione senza rimpianto e soprattutto ti auguro di non sentirti mai sola, te lo auguro davvero! Voglio che tu stia bene, grazie ancora per avere fatto parte mia vita. P.S. Questo è un regalo che avrei tanto voluto inviarti.

Ultimo aggiornamento: 20:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA