Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Schianto in auto contro un albero: Antonio Luca muore a 20 anni

Mercoledì 27 Luglio 2022
I carabinieri mentre effettuano i rilievi dell'incidente

Un grave incidente si è verificato questa mattina attorno alle 6.30: un ragazzo di vent'anni che era alla guida di una Renault Clio, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo in una curva della Collepasso-Tuglie in Puglia e si è schiantato contro un albero. La vittima è Antonio Luca Stefanelli, 20enne di Tuglie. 

 

 

 

Dinamica da accertare

A soccorrerlo il personale del 118, i vigili del fuoco ed i carabinieri. Al momento sembra non siano coinvolti altri veicoli, ma i carabinieri stanno accertando se questo ragazzo sia stato costretto ad una maniovra di emergenza per evitare un ostacolo, un'animale o un altro veicolo, mentre imboccava la curva dopo un rettilineo. 

 

 

Il bilancio dell'ultimo fine settimana

Sono state 34 le vittime sulle strade italiane nell'ultimo fine settimana, quello tra venerdì 22 e domenica 24 luglio, in calo rispetto al record di 42 morti della settimana precedente. Lo ha reso noto l'Asaps, Associazione sostenitori Polstrada. Nelle 72 ore di questo fine settimana le 34 vittime mortali sono così suddivise: 13 automobilisti, 13 motociclisti, due ciclisti, tre pedoni, due conducenti di furgone e un conducente di quad morti. Tre incidenti mortali sono avvenuti in autostrada, 15 sulle strade extraurbane principali. La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa più frequente, con 19 sinistri fatali. Sono nove gli utenti che avevano più di 65 anni. L'Emilia-Romagna ha contato 7 decessi, 6 in Lombardia, 4 in Puglia, 3 in Veneto e Lazio, 2 in Trentino-Alto Adige, Sicilia e Sardegna, 1 in Friuli Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Calabria e Liguria. Da aprile i fine-settimana hanno sempre contato numeri superiori ai 30-35 decessi. 

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA