Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bambini fanno troppo rumore in strada, nonna si affaccia sul balcone e li minaccia col fucile: «Mi disturbavano»

Sabato 16 Luglio 2022
Bambini fanno troppo rumore in strada, nonna si affaccia sul balcone e li minaccia col fucile: «Mi disturbavano»

Non tutti riescono a sopportare il rumore per strada dei bambini, che d'estate invadono le strade e giocano per le vie della città. Le finestre non si possono chiudere perché fa troppo caldo (anche perché non tutti hanno l'aria condizionata in casa) e quindi i frastuoni finiscono per infastidire chi si trova nel proprio appartamento. C'è chi sopporta e chi no. Come una nonna ultrasettantenne di Licodia Eubea, piccolo comune della città metropolitana di Catania. La signora si è affacciata dal proprio balcone e li ha minacciati con il fucile.

Bimbo morto a Sharm, il funerale a Palermo. I genitori in lacrime dietro la bara bianca, il parroco: «Andrea ci insegna la solidarietà»

Nonna minaccia con fucile bambini rumorosi, la confessione

L'episodio è accaduto nella serata di martedì. In un orario in cui molte persone si vogliono rilassare. Quando i carabinieri sono intervenuti la nonna ha dichiarato di essere in possesso dell'arma e di averla mostrata ad alcuni ragazzi che giocavano in strada, assicurando però che era scarica e di non averla puntata.

La denuncia dei carabinieri

La pensionata di 77 anni è stata denunciata dai carabinieri per quanto accaduto. I militari dell'Arma sono stati chiamati da alcuni passanti che hanno visto quanto stava accadendo. Alla signora è stato contestato il reato di omessa custodia di armi e munizionamento. Quando i carabinieri sono entrati nell'abitazione il fucile era ancora appoggiato ad un mobile della stanza da letto.

 

Il fucile ritrovato

I militari hanno verificato che la donna detiene regolarmente il fucile calibro 12, insieme ad un altro identico. Aveva anche 80 cartucce dello stesso calibro. La signora ha detto però di non averle dichiarate, in quanto frutto di una vecchia donazione del padre ormai defunto. Un comportamento che viola la legge. Per questo è stata denunciata a piede libero solo per omessa custodia di armi.

Ultimo aggiornamento: 17:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA