Roccaraso, turisti olandesi inseguiti e accerchiati da cani pastori: terrorizzati si arrampicano sulla roccia

Giovedì 9 Settembre 2021 di Sonia Paglia
Due turisti olandesi inseguiti e accerchiati da cani pastori: terrorizzati arrampicano sulla roccia

Escursionisti accerchiati da cani da guardia, rischiano di essere aggrediti. Vengono salvati dai militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, stazione di Roccaraso. È successo intorno all’ora di pranzo. Due giovani olandesi, di 30 e 32 anni, avevano deciso di intraprendere un’escursione impegnativa, partendo dalla Valle delle Gravare, sugli impianti sciistici dell’Aremogna, per poi varcare il versante opposto, che conduce nel territorio del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, verso il comune di Barrea, in provincia dell'Aquila. I due escursionisti, dopo aver percorso diversi chilometri, si sono inerpicati sul Monte Greco. Durante il tragitto, però, si sono resi conto di essere inseguiti, a pochi metri di distanza, da tre cani di razza pastore abruzzese, che probabilmente si trovavano in quel luogo, per difendere il gregge di pecore, che era rimasto più in là.

Lupi fotografati vicino Teramo, il Wwf: «Non attaccano l'uomo»

I due uomini, presi dal panico, si sono dati velocemente alla fuga. L’inseguimento si è protratto per qualche chilometro, fino a quando gli escursionisti, per salvarsi dai morsi, sono stati costretti ad arrampicarsi su uno sperone di roccia, accerchiati dai tre cani, che non volevano assolutamente desistere. A quel punto, uno di loro, con il suo smartphone, ha allertato i carabinieri, che a loro volta, hanno informato il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Roccaraso. I militari del Sagf hanno localizzato i due malcapitati, tramite la posizione condivisa su WhatsApp. Un finanziere esperto cinofilo ha attuato una tecnica specifica, per tranquillizzare ed allontanare i cani, mettendo in sicurezza i due turisti, terrorizzati dalla disavventura. Una volta accertate le loro condizioni fisiche e psicologiche, che in quel momento non destavano particolare preoccupazione, sono stati accompagnati in un albergo di Castel di Sangro, dove alloggiavano per qualche giorno di vacanza. 

Ultimo aggiornamento: 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA