CORONAVIRUS

Bergamo, Emiliano muore a 36 anni in terapia intensiva. L'infermiere: «Anche se non mi sentivi, ti ho incoraggiato ogni giorno»

Giovedì 9 Aprile 2020 di Emiliana Costa
Bergamo, Emiliano muore a 36 anni in terapia intensiva. L'infermiere: «Anche se non mi sentivi, ti ho incoraggiato ogni giorno»
Bergamo, Emiliano muore a 36 anni in terapia intensiva. L'infermiere: «Anche se non mi sentivi, ti ho incoraggiato ogni giorno». Emiliano Perani, 36 anni, di Casnigo nel bergamasco, è una delle vittime di coronavirus più giovani della Lombardia. 

Leggi anche > Barbara D'Urso, il virologo Crisanti: «Il coronavirus sopravvive in frigorifero 7-8 giorni. Ecco in quali condizioni»

Come riporta il sito TPI, il ragazzo è morto nel reparto di terapia intensiva del San Gerardo di Monza, dopo una battaglia durata quattro settimane. Emiliano non avrebbe avuto alcuna patologia pregressa. Emiliano era un fotografo con la passione per i viaggi. Lascia mamma Lucia, papà Adriano e la sorella Stefania.



Sul suo profilo Facebook, tanti i commenti addolorati di parenti e amici. Tra questi, il post di Francesco, un infermiere del San Gerardo che ha dedicato a Emiliano parole affettuose: «Ciao Emi, io e te non ci siamo mai conosciuti. Anzi, io ho conosciuto te. Ti conosco da 4 settimane e sono stato con te ogni giorno per 12 ore. Ogni mattina mi avvicinavo e oltre a darti il buongiorno ti ripetevo sempre la solita frase ‘Forza Emi, reagisci, non vorrai mica darla vinta a lui!’. Tu non rispondevi ma capivo che stavi lottando con tutto te stesso e l’hai fatto fino alla fine…. oggi quando ti ho salutato con le lacrime che scendevano attraverso la mascherina ho pensato che se ne vanno sempre i migliori e tu eri uno di questi. Fai buon viaggio Emi, ti porterò per sempre dentro di me».Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 13:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA