Nave piena, operatore sanitario lasciato a terra a Ponza

Sabato 14 Agosto 2021
Nave piena, operatore sanitario lasciato a terra a Ponza

Era pronto ad acquistare un regolare biglietto  per quella corsa, come avviene sempre, ma non è bastato. Come non è stato sufficiente dimostrare che era un operatore sanitario in servizio al Poliambulatorio dell'isola e doveva raggiungere Terracina da Ponza. Tutto inutile, non c'era posto e l'operatore è stato lasciato a terra dalla Ngl, sulla corsa partita alle 18,30 di ieri, 13 agosto.

 

In realtà sulla nave c'era molta gente, forse più di quella consentita, ma un operatore sanitario in servizio dovrebbe comunque avere un posto garantito, come avviene di norma, quando nemmeno si chiede la prenotazione trattandosi di tariffe agevolate. Il problema è che in questo periodo di punta è il caso sempre di prenotare, mentre l'operatore pensava che non ci fosse bisogno. Non esiste, invece, una "corsia preferenziale".

Niente da fare, comunque, è stata inutile qualsiasi segnalazione. Alla fine una nave non passeggeri ha fatto salire l'operatore e l'ha portato a terra, ieri sera alle 22.30

Ultimo aggiornamento: 17:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA