CORONAVIRUS

Covid, bollettino 22 gennaio: 171.263 nuovi casi e 333 morti, tasso di positività al 16,4%

Sabato 22 Gennaio 2022
Covid, il bollettino di oggi 22 gennaio

Covid in Italia, il bollettino di sabato 22 gennaio 2022. Sono ​171.263 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 179.106. Le vittime sono invece 333, mentre ieri erano state 373. Il tasso di positività è al 16,4%, ieri era al 16%.  Sono 1.043.649 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 1.117.553. Sono 1.676 i pazienti in terapia intensiva, 31 in meno nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 121. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.442, ovvero 43 in meno rispetto a ieri.

Sono 2.723.949 gli attualmente positivi al Covid in Italia, con un incremento di 28.246 nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 9.781.191, mentre i morti sono 143.296. I dimessi e i guariti sono invece 6.913.946, con un incremento di 148.756 rispetto a ieri.

SCARICA IL BOLLETTINO IN PDF

 

Covid, l'Iss: oltre 108mila reinfezioni in 5 mesi. Tasso di ricoveri in intensiva è di 31,3 su 100mila non vaccinati

I dati delle regioni

Lazio

Oggi nel Lazio su 14.821 tamponi molecolari e 87.107 tamponi antigenici per un totale di 110.232 tamponi, si registrano 14.821 nuovi casi positivi (-493), sono 13 i decessi (-13), 1.945 i ricoverati (-1), 206 le persone nelle terapie intensive (-1) e +7.081 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13,4%. I casi a Roma città sono a quota 7.488. Oggi in calo i decessi, i ricoveri e l'occupazione delle terapie intensive.

Veneto

Il Veneto registra 18.773 nuovi contagi al Covid nelle ultime 24 ore, un dato un leggero calo (19.117 quello di ieri) e 38 vittime nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio della pandemia sale a 993.986, quello dei decessi a 12.926. Comincia a scendere il numero delle persone positive e in isolamento a casa, 277.831 (- 1.426), mentre è significativa la frenata dei ricoveri ospedalieri: i posti letto occupati da malati Covid in area medica sono 1.744 (-21), in terapia intensiva 189 (-14).

Lombardia

Con 214.099 tamponi effettuati è di 31.164 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo al 14,5 (ieri 16,1%). Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-2, 274) e nei reparti (-42, 3.461). Sono 82 i decessi, che portano il totale delle vittime a 36.460 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 9.131 i positivi segnalati a Milano (di cui 3.546 a Milano città), 3018 a Bergamo, 4439 a Brescia, 1838 a Como, 1163 a Cremona, 888 a Lecco, 686 a Lodi, 1542 a Mantova, 2547 a Monza e Brianza, 1598 a Pavia, 671 a Sondrio e 2.699 a Varese.

Piemonte

L'unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 13.378 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 11.469 dopo test antigenico), pari al 13,6% di 98.285 tamponi eseguiti, di cui 84.709 antigenici. Dei 13.378 nuovi casi gli asintomatici sono 11.518 (86,1%). I casi sono 10.814 di  screening, 2.085 contatti di caso, 697 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 784.709, così suddivisi su base provinciale: 64.707 Alessandria, 36.370 Asti, 29.061 Biella, 109.588 Cuneo, 61.227 Novara, 410.763 Torino, 27.779 Vercelli, 29.009 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 3.874 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 12.331 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 142, invariati rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.085 (+32 rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 170.753. I tamponi diagnostici finora processati sono 13.569.321 (+98.295 rispetto a ieri).

Sono 11, 1 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 12.451 deceduti risultati positivi al virus, 1.641 Alessandria, 759 Asti, 468 Biella, 1.539 Cuneo, 1.002 Novara, 5.948 Torino, 574 Vercelli, 401 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 119 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 599.278(+ 12.872 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 51.917 Alessandria, 29.738 Asti, 21.775 Biella, 86.130 Cuneo, 50.357 Novara, 309.002 Torino, 21.144 Vercelli, 23.288 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 2.176 extraregione e 3.751 in fase di definizione.

Toscana

I nuovi casi Covid registrati in Toscana nelle ultime 24 ore sono 12.190 su 74.873 test di cui 21.879 tamponi molecolari e 52.994 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,28% (72,2% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il governatore Eugenio Giani. Rispetto a ieri sono in calo i contagi e l'incidenza dei nuovi positivi, a fronte di un numero maggiore di test: nel precedente report i casi erano 13.049 su 72.849 tamponi, con un tasso di positività del 17,91% (75,6% sulle prime diagnosi).

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 7.902 nuovi casi di contagi Covid su 43.295 test (18,2% incidenza) e 11 morti. I casi sono così distribuiti: in provincia di Bari 2.461, nella provincia Barletta-Andria-Trani 863, in provincia di Brindisi 660, in quella di Foggia 1.317, nel Leccese 1.475, nel Tarantino 1.024. Altri 70 casi riguardano residenti fuori regione, mentre per altri 32 contagiati la provincia di appartenenza è in via di definizione. Delle 143.357 persone attualmente positive 699 sono ricoverate in area non critica (ieri 712) e 69 in terapia intensiva (ieri 67).

Campania

Sono 14.416 - 9.765 positivi all'antigenico e 4.651 al molecolare - i casi positivi al Covid in Campania su 93.955 test esaminati (antigenici 60.497; molecolari: 33.498). Leggermente in rialzo il tasso di incidenza che ieri era pari al 15,05% ed oggi sale al 15,34%. Quattordici i decessi nelle ultime 48 ore; 8 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Negli ospedali continuano a salire i ricoveri: in terapia intensiva i posti letto occupati sono 101 (+1 rispetto a ieri); in degenza sono 1348 (+9 rispetto a ieri).

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 1.113 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 3927 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 23576 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 30 (come ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 275 (6 in più di ieri). Sono 22.078 i casi di isolamento domiciliare (83 in meno di ieri). Si registrano 5 decessi: 2 donne di 81 e 97 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna; 2 uomini di 85 e 88 anni, residenti nella provincia di Nuoro, e 1 donna di 81 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari. Lo comunica l'Ufficio stampa della Regione Sardegna.

Basilicata

In Basilicata sono 1.081 i positivi al covid-19 emersi dall'esame di 6.291 tamponi (molecolari e antigenici) processati ieri: il dato è contenuto nel bollettino della task force regionale, che registra altre 960 guarigioni. Le persone ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera sono 94 (una più di ieri), quattro (una più di ieri) delle quali sono curate in terapia intensiva. Ieri sono state effettuate 5.510 vaccinazioni: «Sono 457.613 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (82,7 per cento), 419.281 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (75,8 per cento) e 260.795 (47,1 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose».

 

Marche

Nelle ultime 24 ore è scesa l'incidenza cumulativa di casi di positività al Covid su 100mila abitanti e il sensibile calo di "pendenza" della curva si nota anche dal grafico che accompagna il bollettino della Regione: sono 5.952 i contagi registrati in un giorno con incidenza in calo da 2.985,12 di ieri all'attuale 2.609,65. L'aggiornamento dell'Osservatorio epidemiologico regionale dà conto di 633 persone con sintomi; i casi comprendono anche 3.004 contatti stretti di positivi, 1.199 contatti domestici, 59 in ambienti di scuola/formazione, 4 in ambiente di lavoro, 3 di vita/socialità, 1 in setting sanitario e 1 assistenziali; oltre mille (1.034) i contagi sui quali è in corso un approfondimento epidemiologico. Tra le varie province è Ancona quella che ha rilevato più casi (1.583); seguono Pesaro Urbino (1.456), Macerata (1.174), Ascoli Piceno (800) e Fermo (704); sono 235 i contagiati provenienti invece da fuori regione. Tra le fasce d'età "primeggia" ancora quella tra 25 e 44 anni (1.648 casi) che precede quella 45-59 anni (1.339) mentre le altre fasce registrano un numero molto inferiore di contagiati; sono 1.642 i nuovi positivi under 18 tra cui 550 tra 6-10 anni.

Emilia-Romagna

«Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 913.835 casi di positività, 17.887 in più rispetto a ieri, su un totale di 75.815 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 25.881 molecolari e 49.934 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 23,6%. Vanno aggiunti 1.350 nuovi casi registrati a Ferrara e provincia da ieri, che per un problema di rilevamento non è stato possibile caricare da parte della Ausl. I dati verranno recuperati nei prossimi giorni. Il totale complessivo odierno sarebbe quindi di 19.237 casi. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 9.356.266 dosi; sul totale sono 3.674.726 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 91,4%. Le terze dosi fatte sono 2.088.807». Lo comunica la Regione Emilia Romagna.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 35.611 test e tamponi sono state riscontrate 5.876 positività al Covid 19, pari al 16,5%. Nel dettaglio su 10.987 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.538 nuovi contagi (13,99%); su 24.624 test rapidi antigenici 4.338 casi (17,61%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono diminuite e pari a 36 (-4), di cui 30 non vaccinate, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 427 (+1). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l'andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia d'età più colpita è quella 40-49 anni (17,80%), seguita dalla 50-59 (15,45%), la 30-39 (14,40%) e dalla 20-29 (10,42%). I casi positivi odierni sono dati per il 51.48% da femmine. Oggi si registrano i decessi di 8 persone tra i 62 anni e i 97 anni. I decessi complessivamente sono pari a 4.396: 1.063 a Trieste, 2.134 a Udine, 833 a Pordenone e 366 a Gorizia. I totalmente guariti sono 170.186, i clinicamente guariti 713, mentre le persone in isolamento sono 60.166. Dall'inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 235.924 persone: 52.630 a Trieste, 98.861 a Udine, 54.654 a Pordenone, 26.285 a Gorizia e 3.494 da fuori regione. Il totale dei positivi è stato ridotto di 30 unità a seguito di 9 tamponi molecolari negativi dopo test antigenico positivo e a seguito di 21 test positivi rimossi dopo revisione dei casi. Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale sono state rilevate 34 positività nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; 52 nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale; 20 nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale; due nell'Irccs materno infantile Burlo Garofolo; tre nell'Irccs Cro di Aviano. Relativamente alle residenze per anziani del Friuli Venezia Giulia si registra il contagio di 22 ospiti e di 49 operatori.

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA