Braccianti in marcia a Foggia, leader polemico: «Mafiosi? Forse chi ha eletto Salvini»

ARTICOLI CORRELATI
di Gigi Di Fiore

14
  • 2349
Inviato a Foggia

Prima di incontrare il prefetto Massimo Mariani, il leader dei braccianti immigrati, Aboubakar Joumahoro, al termine della lunga marcia di centinaia di braccianti in sciopero, ha tenuto un discorso di una ventina di minuti. Oltre alle richieste di agenzia dell'impiego, per la trasparenza del lavoro nei campi, aggiunta alla regolarizzazione di chi raccoglie i pomodori in Puglia, Joumahoro ha polemizzato con i voucher del governo e il decreto dignità.

 

Poi ha replicato al ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che ieri in Prefettura aveva parlato di interessi mafiosi dietro il caporalato che sfrutta la disperazione dei lavoratori e la povertà. Aboubakar ha risposto in maniera decisa "Siamo lavoratori, non vediamo mafiosi. I mafiosi sono in giacca e cravatta in Lombardia e forse sono quelli che l'hanno eletta senatore", ha detto. Poi è salito in Prefettura con Paolo Leonardi, del comitato esecutivo nazionale Usb, per illustrare le sue rivendicazioni.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 14:24 - Ultimo aggiornamento: 9 Agosto, 08:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-08-09 02:48:25
Non riesco a capire con tanti giovani disoccupati al Sud devono venire gli Africani a raccogliere i pomodori ? Aspettate che passano il redito di cittadinanza e vi dicono di fare 8 ore di lavoro alla settimana che non dice che tipo di lavoro e ! Quindi se ti dicono devi andare a raccogliere i pomodori NON TI PUOI RIFIUTARE SE NO PERDI IL REDITO ....CHIARO?...... africani preparatevi le valigie .
2018-08-08 18:06:35
VORREI SAPERE CHI C'E' DIETRO QUESTI LAVORATORI i d'altronde si vede quale sindacato ha promosso l'evento!!!!!!!!!!!!!!!
2018-08-08 16:54:01
Aboubakar Joumahoro non si è reso conto che con queste manifestazioni a carattere sindacale gli immigrati si stanno buttando la zappa sui piedi forse non hanno capito che se il fenomeno dello sfruttamento e del caporalato finisce si ritroveranno inevitabilmente tagliati fuori e saranno costretti buona parte a tornare in africa perchè il business finirà per padroni più o meno mafiosi e per i lavoratori stranieri più o meno in regola..
2018-08-08 16:50:14
salvini il tuo momento circondali e MANDALI A CASA
2018-08-08 18:13:25
Ma fate commenti seri.

QUICKMAP