Cremona, lite con il tassista per il bancomat fuori uso: ragazzo cade dal taxi in corsa, è in coma

Mercoledì 29 Dicembre 2021
Cade da un taxi in corsa dopo un litigio col conducente: ricoverato ragazzo in grave condizioni, è in coma

Un ragazzo è stato ricoverato in gravi condizioni dopo essere caduto da un taxi in corsa a Cremona. L'incidente è avvenuto dopo una discussione sul metodo di pagamento della corsa: il passeggero, adesso in coma, chiedeva di pagare con la carta di credito. Il tassista, che secondo la ricostruzione di “Cremonaoggi” guidava un mini van, avrebbe detto di avere il pos fuori uso e sarebbe ripartito all'improvviso con le portiere aperte, provocando l'incidente. 

Cade da un taxi in corsa, è in coma

Il ragazzo era uscito a cena con due sue amiche la sera della vigilia di Natale. Dopo aver lasciato il ristorante, i tre avrebbero chiamato il taxi. Una volta arrivati a destinazione, sono cominciati i problemi.

Dopo aver discusso sulla modalità di pagamento dei 20 euro che i passeggeri dovevano al tassista (avevano solo una banconota da 10 euro), le due ragazze hanno lasciato il mezzo. Il ragazzo, deciso a voler pagare con carta di credito, è rimasto a bordo e avrebbe poi chiesto di farsi accompagnare a un bancomat per ritirare il denaro mancante. Nella ricostruzione delle due amiche, il taxi sarebbe ripartito all'improvviso con le portiere del van ancora aperte e poco dopo si sarebbe udito un forte botto.

L'amico è stato ritrovato a circa un chilometro di distanza, sdraiato su una pozza di sangue. Sull'accaduto indaga la Polizia di Cremona, accorsa per soccorrere il giovane insieme al 118. Secondo la versione del tassista, il ragazzo dopo aver chiesto di essere accompagnato a un bancomat per ritirare i soldi, si sarebbe lanciato volontariamente provocandosi le ferite alla testa. Per una ricostruzione più completa serviranno dei testimoni o le dichiarazioni del giovane, quando si sarà svegliato dal coma.

Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 08:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA