Cane guida senza museruola: l'autista del bus blocca la non vedente

Sabato 15 Febbraio 2020 di Monica Di Pillo
L’autista dei bus abruzzesi di Tua in servizio giovedì sul “3” lungo la tratta Pescara-Montesilvano, ha bloccato e obbligato una ragazza cieca a mettere la museruola al suo cane guida, Evelyn, con grande imbarazzo della giovane, aiutata poi da alcune passeggere. Una umiliazione e una discriminazione, figlie anche della totale mancanza di conoscenza da parte dell’autista delle norme vigenti, che esentano i cani guida dalla museruola. «L’autista l’ha bloccata mentre saliva - racconta una delle passeggere che ha aiutato la giovane - oltre ad intimarle in malo modo di mettere la museruola al cane prima ancora che salisse, si è rifiutato poi di ripartire perché il cane, buonissimo e dolcissimo, non ne voleva sapere di tenere la museruola. La giovane piangeva e si sentiva umiliata, quindi dopo aver intimato all’autista di proseguire nel suo lavoro e di placare la sua arroganza, ho preferito restare con lei». Alla stazione l’autista è sceso per cambio turno ed è salito un collega che non ha battuto ciglio, anche perché non ne avrebbe avuto motivo. La ragazza ha deciso di denunciare l’autista e in tanti sono pronti a testimoniare il triste episodio. Ultimo aggiornamento: 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA